CALCIO: La Giornata delle Umbre: Trestina in casa con il Cannara- Tiferno a Foligno

Il tempo per riflettere della sconfitta di Montespaccato è già scaduto domani (mercoledì) si torna sul campo, questa volta di casa , per affrontare il Cannara che occupa la seconda piazza con gli stessi punti del Trestina. Una sfida da non perdere per riscattare immediatamente la sconfitta in terra laziale.

LA TIFERNO A FOLIGNO

Foligno è una squadra costruita bene, ha giocatori esperti. Da sempre un campo difficile– asserisce il tecnico Nofri Onofri- Dobbiamo riscattare la sconfitta di domenica e riprendere il cammino positivo.

In questo periodo le partite sono ravvicinate, c’è poco tempo per prepararle.

Arrivano i primi caldi, dobbiamo abituarci a questi cambi climatici senza accusarli troppo.

Dobbiamo fare risultato e cercare di ottimizzare ogni occasione utile. Nonostante le assenze, chi scenderà in campo sarà all’altezza delle prestazioni.

Ho fiducia nel gruppo e nella squadra.”

Chi ha lasciato indietro i problemi fisici è Catacchini: “Sto meglio, non sento più fastidi, quindi sono a disposizione del mister già da domenica scorsa.

Ho giocato contro il Foligno quando ero alla Pistoiese diversi anni fa. Lo scorso anno per la finale di Coppa ero assente. Comunque tutti ricordi positivi legati a buone prestazioni.

Partita, uno dei derby umbri, le prime giornate di sole e noi dobbiamo mantenere le posizioni, loro vorranno risalire la china ma noi dobbiamo dare del nostro meglio per portarci a casa ciò che serve per il nostro obiettivo.

Per l’intensità di allenamento vedo i miei compagni pronti, siamo un gruppo unito che insieme sa resistere a tutte le evenienza. Al di là delle sconfitte, nonostante le defezioni, la squadra si è comportata bene e ha risposto sempre presente. Mi spiace essere stato fuori perché è sempre bello stare insieme e scendere in campo con loro dato il clima che c’è.”

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *