LUTTO NEL BASKET FRATTA per la morte di Antonio Cancian

“Il Basket Fratta è in lutto per la scomparsa di Antonio Cancian, promotore e giocatore della nostra Società”.
Lo ricorda così il nostro Prof. Giovanni Maria Bico:
Vedemmo insiema la prima partita del campionato di serie B, a lungo attesa, dieci anni orsono.
Era un sabato.Il lunedì sucessivo ebbe il malore contro il quale con la sua forte fibra ha lottato fino a ieri 17 febbraio 2021. Ha contribuito direttamente alla divulgazione del basket ad Umbertide.
A 15 anni aveva avuto una chiamata dall’Ingis Varese per due settimane di allenamenti che lo resero popolare trai giovani locali.
A seguirlo furono il fratello Francesco e, vari anni più tardi, i figli Alessandro e Simone: il primo ingaggiato dalla MAARR Rimini, il secondo a lungo in serie C e D con il fratta e altre società.
Tanta era la passione di Antonio che accettò di dedicare vari anni all’attività di arbrito con il CSI con ottimi risultati.
Professore di lettere e poi Preside ha collaborato a varie iniziative culturali ed editoriali anche di argomento calcistico.
Tutta la grande famiglia del BC Fratta si stringe attorno ai suoi cari. (foto dell’archivio del basket Fratta non attinente con la notizia)

IL CORDOGLIO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

L’Amministrazione Comunale di Umbertide esprime il più sentito cordoglio per la scomparsa del professor Antonio Cancian. Docente di materie letterarie, fu preside della locale scuola media “Mavarelli-Pascoli”. Fece parte del nucleo fondatore e fu una delle colonne del Basket Club Fratta e le sue prodezze in età giovanile restano ancora impresse nelle memoria degli appassionati di pallacanestro. Grande è stato il suo impegno nel mondo dell’istruzione, della cultura e del sociale. Rivestì l’incarico di consigliere comunale nella legislatura 1999-2004. Oggi ricordiamo l’uomo, l’insegnante e il dirigente scolastico: una figura autorevole, un umbertidese che ha fatto e fa parte della storia della nostra città. Alla famiglia giungano le più sentite condoglianze.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *