CULTURA : I finanziamenti della Regione valorizzeranno la Pinacoteca. Secondi:” Un salto di qualità fondamentale”

Semaforo verde per i lavori di riqualificazione che faranno della Pinacoteca comunale una struttura museale al passo con i tempi: multimediale, confortevole e adeguata ai nuovi standard anti Covid-19. “Con l’adozione del programma finalizzato all’adeguamento strutturale dei cosiddetti attrattori culturali diffusi, la giunta regionale ha finanziato con 200 mila euro il progetto di fattibilità tecnica ed economica per Palazzo Vitelli alla Cannoniera che avevamo presentato per partecipare all’avviso per la fruizione post-Covid 19 di musei, teatri storici e istituti culturali pubblici”, dichiara il vice sindaco con delega ai Lavori Pubblici Luca Secondi, nel dare atto all’esecutivo regionale di “aver colto e condiviso le aspettative di valorizzazione del complesso espositivo rappresentate dal Comune”. “Abbiamo la certezza che i lavori potranno essere eseguiti e potranno garantire alla Pinacoteca comunale il salto di qualità fondamentale che speravamo di poter conseguire per sfruttare al meglio l’opportunità del Cinquecentenario della morte di Raffaello e della prestigiosa mostra che verrà allestita nel prossimo settembre”, sottolinea Secondi, che ringrazia l’assessore alla Cultura Vincenzo Tofanelli “per il prezioso contributo offerto con la propria struttura alla definizione di una proposta che la Regione potesse recepire e sostenere economicamente” e rimarca “la qualità del lavoro svolto dall’Ufficio Tecnico comunale, con particolare riferimento all’architetto Benedetta Rossi che ha curato la redazione del progetto”. Ammodernamento dei servizi e completamento del complesso espositivo a beneficio dell’offerta culturale rivolta ai visitatori, con un nuovo modello organizzativo dell’utilizzo degli spazi museali: sono questi i capisaldi del piano di interventi al quale verrà dato impulso nei prossimi giorni dal tavolo di coordinamento con gli uffici regionali preposti, nel quale saranno definiti tempi e modalità per l’avvio del progetto. “Per adeguare la fruibilità museale alle esigenze moderne e rispettare le normative post-Covid il percorso di visita sarà cambiato a beneficio della scorrevolezza dei flussi di pubblico nelle sale più grandi – spiega Secondi – mentre grazie a nuovi sistemi multimediali, come pannelli didattici e proiezioni digitali in alta definizione, sarà possibile offrire ai visitatori una più ampia conoscenza dell’opera d’arte, la cui visibilità sarà migliorata anche attraverso la sistemazione dell’illuminazione artificiale”. “Riqualificheremo inoltre alcuni spazi del museo, in particolare l’ex limonaia, la cosiddetta ‘manica lunga’, dove realizzeremo una sala conferenze dotata di sistema di videoproiezione, in modo da  dividere l’attività convegnistica da quella museale anche nell’ottica delle disposizioni anti-Covid, e installeremo una caldaia per l’attivazione dell’impianto termico”, aggiunge Secondi, che evidenzia come “il progetto si legherà ai lavori per 130 mila euro per lo spostamento della biglietteria della Pinacoteca da via della Cannoniera a via Oberdan, davanti al nuovo spazio urbanistico della zona archeologica che prenderà il nome di piazza delle Tabacchine”. “L’intervento appena finanziato dalla Regione ci consentirà, infatti, anche di riallestire l’area che attualmente ospita la biglietteria, una volta che sarà avvenuto il trasferimento dell’ingresso principale della Pinacoteca comunale, per il quale, a ulteriore beneficio della fruibilità del museo, è già stata realizzata la rampa che consentirà il completo abbattimento delle barriere architettoniche per l’accesso dei visitatori”, conclude Secondi.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *