ATLETICA: Gregorio Giorgis vola ai mondiali Juniores

Alla pista di atletica tifernate, in occasione della seconda gara del calendario invernale, un martello è volato oltre i 70 metri: 71.24 per l’esattezza. Un lancio che ha il sapore di mondiale. È quello realizzato dal giovane e promettente martellista dell’atletica Libertas Città di Castello, Gregorio Giorgis che, oltre ad innalzare il record umbro, gli apre a pieno titolo l’accesso ai campionati del Mondo in calendario dal 17 al 22 agosto a Nairobi. Un risultato che è inaugura nel migliore dei modi l’anno sportivo appena iniziato in casa Libertas. Il giovane Giorgis, già ben conosciuto per i prestigiosi risultati raggiungi nonostante l’età, sembra voler far parlare di sé anche in questo nuovo anno. Il suo sguardo, assieme a quello dell’allenatore Lorenzo Campanelli e del presidente Ugo Tanzania, era già proiettato ai Campionati Europei che a luglio vedranno Giorgis scendere in pedano a Tallin: ora l’obiettivo si amplia a livello mondiale.

La gara che si è svolta a Città di Castello ha regalato grandi emozioni, non solo per il magnifico lancio di Giorgis, ma anche per i tanti risultati ed ottime prestazioni degli atleti Libertas sulle diverse discipline. 

Misure migliorate nel lancio del peso da Mattia Pasquetti (14,61 mt) e Augusto Cecchetti (12.50 mt). Più che buone, nel lancio del martello, le misure di Anita Cavalaglio (42,14 mt) e Mattia Fiorucci (46,60 mt), mentre nel lancio del peso da sottolineare le prestazioni di Asia Diotalevi (10,61 mt) e Francesco Valori (10,45 mt).

Nella seconda giornata di gare, ancora dei miglioramenti per gli atleti Libertas. Nel lancio del disco Federico Perioli si migliora con 38,28 mt, manca di poco il minimo per i campionati italiani, nella stessa gara anche le buone prestazioni di Augusto Cecchetti (32,53 mt), Damiano Raffaele con il disco da 2kg (29,15 mt) e Asia Diotalevi (30,12 mt). Buona la prestazione di esordio del giavellottista Alessio Floridi che si conferma a 56,15 mt.

Forti applausi anche nel versante opposto della pista d’atletica, al tappeto del salto in alto dove il giovane Gabriele Bondi, allenato da Paolo Tanzi, è letteralmente volato sopra 1.85 firmando la convocazione ai campionati italiani.

Nonostante le limitazioni dovute alla pandemia, gli allenamenti proposti dagli allenatori dell’Atletica Libertas Città di Castello stanno raggiungendo ottimi risultati.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *