COVID: I controlli a Sansepolcro della polizia e i dati di Castello e Umbertide

“L’Usl Umbria 1 ci ha comunicato che ieri ci sono stati 14 casi di nuove positività a fronte di 26 guarigioni”.  Lo ha dichiarato stamattina il sindaco Luciano Bacchetta nel consueto aggiornamento della situazione dell’emergenza da Covid-19 a Città di Castello. “Si conferma una tendenza consolidata nell’arco di questa settimana, con una grande crescita di persone guarite a fronte di un numero di nuovi positivi abbastanza consistente, che testimonia come la circolazione del Coronavirus è ancora molto forte, richiedendo quindi di essere molto prudenti e di rispettare le disposizioni su distanziamento sociale e uso delle mascherine, perché la battaglia contro la pandemia non sarà brevissima anche se è alle viste l’arrivo di un vaccino”, ha rimarcato il sindaco.  “La Regione ha prorogato fino al 29 novembre le disposizioni per il contenimento dell’emergenza da Covid-19, proprio per la necessità di continuare a tenere alta la guardia”, ha rilevato Bacchetta, che ha osservato: “dovremo capire quello che accadrà nei prossimi giorni, perché si sta discutendo a livello nazionale sull’eventuale cambiamento della classificazione per colori delle regioni e anche l’Umbria, che è passata da giallo ad arancione, è sotto osservazione, con un indice Rt di 1,01, ma una mortalità purtroppo ancora molto alta, che preoccupa”.  “Città di Castello si trova dall’inizio di questa seconda ondata in una situazione diversa dal contesto regionale, ma saremo comunque coinvolti nelle decisioni che riguarderanno l’Umbria”, ha spiegato il primo cittadino. “Domattina – ha preannunciato in conclusione Bacchetta – saremo al Centro Servizi di Cerbara per verificare lo stato di avanzamento dei lavori per il trasferimento del ‘drive through’, che stanno procedendo rapidamente, e quindi saremo in grado di annunciare quando e come l’area sarà utilizzata per l’effettuazione dei tamponi da parte dell’Usl Umbria 1”.

UMBERTIDE: La situazione

“Sono tredici le guarigioni da Covid-19 riscontrate tra i nostri concittadini nella giornata di oggi, mentre i nuovi casi di positività sono dieci. Nella giornata odierna è avvenuta anche una dimissione ospedaliera. Gli attualmente positivi nel nostro territorio comunale alla data odierna sono 191: 182 sono sottoposti a isolamento domiciliare e nove sono ricoverati in strutture sanitarie”: a renderlo noto è il sindaco di Umbertide, Luca Carizia.

SANSEPOLCRO: I controlli della Municipale

 

Controlli con pattuglie a piedi o in auto e sostegno alla Asl nelle attività di tracciamento dei positivi e dei loro contatti. La Polizia Municipale di Sansepolcro è in prima linea nelle azioni anti Covid, in base alle esigenze sia del Comune che dell’Azienda Sanitaria.

Un’azione a 360 gradi, spiegata dal comandante Antonello Guadagni: “Il momento è particolarmente impegnativo. Mi sembra che la comunità del Borgo stia rispondendo abbastanza bene alle regole in vigore. Ogni giorno, i nostri agenti controllano una cinquantina di veicoli, per verificare che gli spostamenti siano in linea con quanto previsto dal DPCM. Inoltre ci muoviamo a piedi, soprattutto nel centro storico, per assicurarci che i cittadini indossino le mascherine e osservino le distanze”.

L’altra attività importante riguarda le verifiche delle procedure di asporto, messe in campo dalle attività commerciali, sia di genere alimentare che non. “Per il momento non è stata elevata alcuna multa, né agli automobilisti né agli esercenti – continua il Comandante – Alcune raccomandazioni sono state fatte, i controlli continuano, ma per ora non sono emerse problematiche particolari”.

Sul fronte del sostegno alla Asl, la Polizia Municipale aiuta l’Azienda nel rintracciare eventuali positivi che gli Uffici della Prevenzione non riescono a raggiungere, magari per un cambio di indirizzo. “Noi conosciamo tutti al Borgo, quindi diamo volentieri un sostegno per individuare le persone positive, facendo in modo che siano raggiunte dalla comunicazione della Asl” conclude Guadagni.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *