UMBERTIDE: Presidio presso l’Ospedale cittadino. Pd: “Potenziare le attività”. Lega:”Non si rendono conto della situazione emergenziale”

Si è svolto questa mattina presso l’ospedale di Umbertide un presidio organizzato dal Partito democratico e dal Movimento 5 Stelle e del patto civico per l’Umbria . Presenti per il Patto Civico per l’Umbria Andrea Fora, per il Partito Democratico Michele Bettarelli, Tommaso Bori, Simona Meloni e Thomas De Luca del Movimento 5 Stelle. I politici che fanno sapere di aver preso atto della “situazione di disagio” che si vive all’interno della struttura ospedaliera di Umbertide che potrebbe invece “svolgere un ruolo comprensoriale e sovracomprensoriale molto utile”.Secondo i consiglieri Fora, Bettarelli, Bori, Meloni e De Luca “Occorre certamente potenziare le attività di pronto soccorso, sia mediante piccoli ma necessari ed opportuni interventi di migliorie logistiche e infrastrutturali per garantire riservatezza ai pazienti e per far svolgere il lavoro del personale sanitario in piena sicurezza, sia con un aumento di personale da destinare al pronto soccorso.

Come consiglieri regionali abbiamo nuovamente espresso solidarietà e vicinanza ai gruppi consiliari di Umbertide per quanto successo la scorsa settimana durante il Consiglio Comunale, fatto saltare dai rappresentanti della Lega in maniera inopinata e pretestuosa.

“Quella seduta di consiglio comunale – ricordano ora, Bettarelli, Bori, Meloni e De Luca – era frutto di una legittima iniziativa istituzionale, promossa dai banchi dell’opposizione e pensata per favorire una discussione aperta sui temi dell’emergenza sanitaria, facendo venir meno il numero legale ed evitando il confronto, accampando scuse del tutto irrilevanti, è stato dato davvero un brutto segnale da parte delle forze politiche che governano Umbertide

LA REPLICA DELLA LEGA CON GALMACCI

“Cambiano le facce, ma le bugie sono sempre le stesse”. Il
segretario della Lega Umbertide, Vittorio Galmacci commenta così le
parole dei consiglieri di minoranza in Consiglio regionale e di
opposizione in Consiglio comunale.
“Quella di stamani – dice Vittorio Galmacci – è la dimostrazione dei
fatti che le falsità ancora vanno per la maggiore nell’alveo del
centrosinistra, senza quelle non gli riesce di fare politica. E’
veramente singolare il fatto che parlino di sanità gli esponenti di
quella fazione politica che fino a pochi mesi fa era al governo della
Regione e che ora fa finta di essere sempre stata all’opposizione.
Parlano di ospedali loro, che negli ultimi venti anni hanno depotenziato
tutto quello che c’era da depotenziare e hanno usato la sanità pubblica
regionale come fosse di loro proprietà”.
Prosegue Vittorio Galmacci: “Oggi si sono visti in città per la prima
volta personaggi politici che fino a ieri nemmeno sapevano indicare il
nostro Comune sulla cartina geografica. A loro bisogna ancora ricordare
per l’ennesima volta che siamo in una situazione di emergenza sanitaria
e come spiegato tante di quelle volte, quando sarà terminata la
pandemia, tutti i servizi torneranno attivi. Confidiamo nel lavoro della
Giunta regionale e dell’Amministrazione locale.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *