CORONAVIRUS: Bacchetta contro la possibilità di un Ospedale interamente Covid. “Disponibili ma non siamo i fessi di turno”

Da Città di Castello a Umbertide è tutto un rimbalzare di numeri. 33 a Umbertide sono i positivi, 22 a Città di Castello. Qualche tensione in più a Umbertide a causa delle positività rilevate all’interno del gruppo di operatori del pronto soccorso; leggermente meno pesante quella a Città di Castello, dove si registra però un attacco violento del sindaco Luciano Bacchetta sulle voci che girano riguardo la collocazione dell’ospedale tifernate. Bacchetta ha tuonato contro queste voci, affermando che l’ospedale tifernate è a disposizione dell’emergenza regionale, questo dovrebbe essere una nota di merito e sicuramente non è accettabile in alcun modo che, come ho letto, che Città di Castello possa diventare un ospedale interamente Covid, una cosa che non avrebbe alcun senso, né logico, né territoriale, né logistico, né razionale”, ha ribadito Bacchetta, che ha concluso: “è ora di finirla con gli scaricabarile, noi non li abbiamo mai fatti, continueremo a non farli, ma non vogliamo passare per i fessi di turno” Poi il sindaco tifernate analizza la situazione di Umbertide e quella di Città di Castello “E’ stato chiuso il reparto di pronto soccorso a Umbertide, in molte realtà umbre il numero di positivi è altissimo, per cui è chiaro che la situazione apparentemente ottima che viviamo a Città di Castello può cambiare da un momento all’altro, anche se speriamo che questo non accada e tutti stanno lavorando affinché il contesto tifernate rimanga il più tranquillo possibile”. “Anche se la preoccupazione c’è – ha riconosciuto Bacchetta – non ci deve essere angoscia ingiustificata, perché le nostre strutture stanno lavorando molto bene, i tifernati si stanno comportando altrettanto bene, con senso di responsabilità, seppur il Covid sia insidioso, imprevedibile, subdolo e possa colpire anche persone che seguono tutte le prescrizioni”.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *