UMBERTIDE: Mostra d’arte contemporanea “Treartistedue” alla Rocca

Sabato 7 dicembre, alle ore 17, alla Rocca di Umbertide verrà inaugurata la mostra d’arte contemporanea “TREARTISTEDUE”. La mostra, curata da Giorgio Bonomi, si riallaccia a quella allestita nel 2016, proponendo anche questa volta tre artiste che operano con diverse poetiche e differenti tecniche: Tonina Cecchetti è scultrice, Lucilla Ragni pittrice e Adriana Festa fotografa. Con tre “personali” queste artiste (due umbre e una lombarda) offrono uno spettro ampio dell’arte contemporanea, dalla figurazione all’astrazione, alla fotografia d’arte.Le sculture di Tonina Cecchetti, a tutto tondo o a muro, sono realizzate principalmente con la terra cotta e la ceramica cui si aggiungono vari materiali (dall’oro alla tela, dal cuoio al metallo). Le sue opere esprimono sempre una forte ironia che, a volte, rasenta il cinismo, però mai in senso cattivo. L’artista vuole stimolare lo spettatore al pensiero, alla riflessione e a vedere, così, ciò che l’apparente “bellezza” o “tranquillità” spesso nascondono. Fin dai titoli i lavori di Cecchetti appaiono “spiazzanti” e, oltre la ludicità delle parole, pongono sempre problemi seri e fondamentali nel pensiero umano.Adriana Festa lavora con la fotografia soprattutto su due filoni: l’autoritratto e le architetture. Qui si presentano le seconde le quali sono riprese per parti, per particolari. Festa predilige grandi strutture come i ponti di cui fotografa dei “pezzi”. Così l’immagine risulta non già come la raffigurazione esatta dei soggetti fotografati ma come un quadro astratto (geometrico): gli elementi architettonici divengono forme che si vedono nella pittura astratta classica (poligoni regolari e irregolari, linee, sovrapposizioni eccetera), le luci appaiono come elementi compositivi fondamentali. Quindi è evidente che siamo di fronte a fotografie non di reportage bensì come arte visiva creativa simile alla pittura.Lucilla Ragni opera con la pittura, la scultura, l’installazione, realizzando sempre lavori complessi sia formalmente che concettualmente. Le sue opere, oltre alla composizione e all’immagine, spingono, invogliano lo spettatore al tatto, sono una sorta di “opere da toccare”. I materiali, opportunamente trattati e manipolati, plasticamente e cromaticamente, si danno sempre in modo lirico, serenamente pensosi, e scandiscono, con la lievità dei movimenti, il tempo dei sentimenti, della memoria e della speranza.L’esposizione sarà inaugurata alla presenza dell’assessore alla Cultura Sara Pierucci, del curatore Giorgio Bonomi e delle artiste.Sabato 4 gennaio 2020 alle 17 è in programma la presentazione del catalogo dell’esposizione, con i testi del curatore e le immagini delle opere, singole ed ambientate nei suggestivi spazi della Rocca di Umbertide.La mostra, organizzata organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Umbertide con il contributo di Regione Umbria, sarà visibile dal martedì alla domenica, compresi festivi dalle: 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30). Chiuso il lunedì. 

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *