SCHERMA: Il ritorno nelle pratiche sportive della Valtiberina

“Per il secondo anno consecutivo i Centri Estivi di Polisport  hanno proposto ai loro piccoli ospiti la possibilità di provare la scherma lo sport olimpico più medagliato in Italia . La proposta offerta dal Maestro, Roberto Di Matteo era già  stata accolta con entusiasmo nell’estate del 2018 dall’Assessore allo Sport Massimo Massetti e si era concretizzata grazie anche alla stretta collaborazione con i Dirigenti Polisport . Nel corso del mese di Luglio ed Agosto di quest’anno, 800 bambini dai 6 ai 13 anni erano suddivisi in gruppi per fasce di età, e con nomi che richiamavano l’estate ed il mare, quali granchi, girini, paguri, delfini, meduse e squali! Tutti hanno potuto muovere i primi passi , scoprire le regole del gioco  in un clima di allegria e leggerezza senza dimenticare il rispetto per  il proprio avversario che è ,da sempre, uno degli elementi educativi fondamentali di questa disciplina e che si sublima nel gesto del saluto all’inizio ed alla fine del combattimento. Lo spettacolo più grande lo ha offerto la location delle lezioni, ovvero all’ombra di una grande quercia che allunga i propri rami al centro della Pista di Atletica. Roberto di Matteo. A partire dalla seconda settimana di settembre la Scherma torna nel panorama delle offerte sportive di Città di Castello. L’attività proposta l’anno scorso grazie al CJGT della Famiglia Mariotti , che  ha offerto la propria collaborazione con grande professionalità, si trasforma in una nuova ASD che prende il nome di Scherma Alto Tevere Fencing and Music. Nelle Palestre messe a disposizione dal Comune di Città di Castello e presso la sede di Trestina della Scuola di Danza Giubilei,  il Maestro Roberto Di Matteo, impartirà le proprie lezioni agli allievi ed a tutti coloro che si vorranno avvicinare per la prima volta a questa disciplina olimpica. Ai corsi potranno partecipare bambini dai 5 anni ed adulti di qualsiasi età. Novità di quest’anno sarà la pratica e lo sviluppo delle capacità coordinative e di dissociazione dei movimenti con elementi di body percussion grazie alla collaborazione dell’ insegnante di Musica & Movimento Elisa Piffanelli. 

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *