MONTONE: premiato il progetto Action Movies dell’associazione Umbria film festival

Il Ministero dei Beni e Attività Culturali e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, tramite il bando “Cinema per la Scuola – Buone pratiche, rassegne e festival” hanno premiato e finanziato con 53.500 euro il Progetto “Action Movies” presentato dall’Associazione Umbria Film Festival in partenariato con il Comune di Montone, L’Istituto Comprensivo Umbertide-Montone-Pietralunga e il Campus Leonardo da Vinci di Umbertide.

Nell’esprimere grande soddisfazione il Sindaco di Montone, Mirco Rinaldi  sottolinea che il progetto coinvolgerà 150 studenti di età compresa tra i 3 e i 18 anni. “I ragazzi – spiega Rinaldi – saranno guidati e seguiti da qualificati docenti che gli permetteranno di essere loro stessi “autori”, “scrittori” di “fare cinema” attraverso laboratori modulati per corti, scrittura creativa, progettazione e realizzazione di abiti di scena, sottotitoli per il cinema. Tutto quanto verrà prodotto e creato, sarà poi esposto e presentato al Festival che si terrà dal 10 al 14 luglio prossimi, alla presenza di ospiti qualificati per essere poi giudicati e premiati. “Umbria Film Festival – aggiunge Rinaldi – si accredita sempre di più come patrimonio culturale d’eccellenza del territorio  con i nostri ragazzi che potranno diventare essi stessi “autori-attori” di cinema. Questo progetto regalerà loro la possibilità di esprimersi, di creare, liberando la fantasia. Ero un giovanissimo montonese – ricorda il primo cittadino – quando ho partecipato ed assistito alle prime edizioni del Festival, adesso con immensa gioia i giovani montonesi e del territorio, potranno non solo assistere ma essere protagonisti del Festival. In una società molto pianificata, quale miglior regalo si può fare ad un ragazzo se non quello di permettergli di sognare e fantasticare in libertà? Sottolineo anche l’importanza vitale per la riuscita, della collaborazione tra scuola, vari livelli, associazionismo, volontariato, comunità: il Miur decretando la vittoria del progetto, ha indicato che la nostra ricetta è davvero vincente!”.

“I laboratori saranno tenuti da Laura Federici, artista e architetto che da anni collabora con l’Umbria Film Festival per la realizzazione di cortometraggi di animazione, e Stefano Argentero, esperto in realizzazione di corti e film per ragazzi – illustra nel dettaglio Chiara Montagnini, Presidente dell’Associazione Umbria Film Festival -. Per quanto riguarda i ragazzi delle Scuole Medie di Montone saranno coinvolti in un laboratorio per la realizzazione di costumi per il cinema tenuto dalla modellista e costumista Alessandra Formica. Il Campus Leonardo da Vinci di Umbertide sarà invece coinvolto su più fronti, con lezioni frontali e laboratori su tre attività molto importanti legate al cinema: realizzazione di sottotitoli in inglese con lezioni teoriche e pratiche con le docenti Azzurra Giuli, Cristiana Manni e Gioia Zoli che da anni realizzano sottotitoli dei film del Festival grazie alla sinergia con l’Università di Bologna sede di Forlì della Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazionale e con le Università di Torino e Modena-Reggio Emilia; scrittura creativa per la sceneggiatura di un cortometraggio con il regista e sceneggiatore Emiliano Corapi; realizzazione di video e interviste con un corso per videomaker con il giornalista, producer e autore TV Alessandro Falcone. Questi corsi – conclude Chiara Montagnini – si terranno durante l’Umbria Film Festival per far entrare in contatto i ragazzi con il mondo dei festival cinematografici di respiro internazionale. Un ringraziamento particolare per questo bel risultato raggiunto va a tutti i Partner del progetto che credono nell’Associazione, in particolare al Sindaco di Montone Mirco Rinaldi, alle dirigenti scolastiche Gabriella Bartocci e Franca Burzigotti, a Marisa Berna infaticabile presidente onorario dell’associazione, alla direttrice artistica del festival e supervisore del progetto Vanessa Strizzi, ad Anna Schippa, Veronica Zucalli e Beatrice Scassellati di FORMA.Azione per il supporto tecnico alla progettazione, al consiglio direttivo del Festival che ha sostenuto con forza il progetto, e a tutti i collaboratori, tecnici e volontari che ne permetteranno la realizzazione”.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *