PALLAVOLO CASTELLO: Vittoria a Sansepolcro e primato. Brutto infortunio a Marino

Il risultato, che mantiene i tifernati in vetta alla classifica della serie C regionale e vendica la sconfitta dell’andata, passa in secondo piano rispetto al grave infortunio patito dal giocatore del Città di Castello Mario Marino, fino a quel momento uno dei migliori in campo con 17 punti, 4 dei quali a muro, che s’è accasciato a terra sul 13-13 del tie break ricadendo da muro urlando dal dolore e toccandosi il ginocchio sinistro. Il centrale biancorosso è stato subito soccorso e trasportato all’ospedale di Sansepolcro per essere poi dimesso: per lui si parla di problema al legamento collaterale anche se la diagnosi più precisa verrà stilata nei prossimi giorni.

La partita, agonisticamente molto tirata ma con qualche errore di troppo soprattutto dei ragazzi di Bartolini, è durata oltre due ore e trenta considerato anche il tempo dedicato ai soccorsi a Mario Marino. Sansepolcro avanti nel primo set concluso comunque sul filo di lana e Città di Castello che recupera nella seconda frazione, limitando il numero degli errori in battuta ed attacco. Ma nel terzo set i padroni di casa di “Lillo” Calogeri mettevano in campo tutta l’esperienza e la voglia di vincere e fanno valere il fattore casa: il 25-19 finale fotografa al meglio un set condotto dai biturgensi. Il quarto set è quello di non ritorno per Marini e compagni che lottano punto a punto con gli avversari. Si va ai vantaggi, Città di Castello chiude e il tie break è la conclusione più ovvia per un match così tirato. Quinto set punto a punto con le due squadre che si sono rincorse fin dai primi scambi: i biturgensi vanno sul 13-11 ma Cipriani e Marino pareggiano. Nell’azione del 13-13 il centrale tifernate si fa male e la partita si ferma per consentire i soccorsi: al rientro in campo c’è Montacci al centro tra i biancorossi che chiudono ancora una volta ai vantaggi con Monaldi e il pensiero rivolto al compagno di squadra infortunato

Tra i singoli, oltre a Marino autore di una prestazione monstre, da segnalare i 23 punti del giovane Cipriani, sempre più sicuro nel suo ruolo, le ottime difese di Cioffi e la concretezza di Monaldi nei momenti importanti della gara.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *