MOSTRA DEL FUMETTO: 12 mila presenze per festeggiare i 50 anni di Cavazzano

Si è conclusa  l’edizione 2018 di Tiferno Comics, che ha avuto come protagonista indiscusso Giorgio Cavazzano e i suoi 50 anni di carriera artistica.

Alla presenza dell’Assessore alla Cultura di Città di Castello, Michele Bettarelli, e ai giornalisti intervenuti, gli “Amici del Fumetto”, capitanati dal presidente Gianfranco Bellini, hanno fatto un bilancio generale di questa edizione.

 

Circa 12.000 presenze alla mostra “Cavazzano 50. Disegni, colori & sogni”, delle quali 1.000 alunni di scuole di vario genere (elementari, medie e istituti professionali) provenienti da tutta l’Umbria, a riprova che ormai Tiferno Comics rientra di prassi nei progetti educativi di tutta la regione.

Di questi 12.000, solo il 30% è venuto dalla vallata, mentre il 70% dei visitatori proveniva da tutta Italia. Ci sono stati degli appassionati di Giorgio Cavazzano arrivati direttamente da Bruxelles per rendere omaggio alla carriera di colui che viene da molti considerato il più grande disegnatore Disney vivente.

51 sono stati i giorni di mostra per 8 week-end che hanno visto sia gli alberghi che i ristoranti della zona registrare il “tutto esaurito”.

Questi i numeri che la mostra dedicata al Maestro Disney è riuscita a fare.

Ma Tiferno Comics è stata anche spettacoli e mostra/mercato nel week-end del 20/21 ottobre: circa 10.000 presenze nei due giorni di “Tiferno Comics Fest & Games”. Senza considerare le 500 persone presenti sabato 15 settembre, giorno dell’inaugurazione iniziale.

 

In questi 51 giorni, Tiferno Comics ha visto arrivare a Città di Castello molti nomi illustri del mondo dei comics, della politica e dello spettacolo. Fra i tanti citiamo Alessio Coppola, Giorgio Di Vita, Massimo Fecchi, Fabio Civitelli, Pasquale Del Vecchio, Marco Gervasio, Ivo Milazzo, Luca Boschi e lo stesso Giorgio Cavazzano.

 

Molti media nazionali hanno parlato della mostra tifernate: TG1, TG5, TG3 Regionale e Nazionale, Canale Italia e diverse Radio nazionali hanno dato spazio a quella che è stata la più bella mostra organizzata dagli “Amici del Fumetto”, a conferma della grande qualità raggiunta in questa edizione.

 

Ringraziamo l’Amministrazione Comunale di Città di Castello, la Regione Umbria, l’Associazione Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, la Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello, la Camera di Commercio e il GAL Alta Umbria per il loro appoggio” – dichiara il presidente Gianfranco Bellini. – “Manifestazioni di questo livello hanno bisogno di essere sostenute per andare avanti e soprattutto per continuare ad offrire al pubblico quella qualità di cui oggi possono vantarsi. Chiunque organizzi eventi è portato a dire che tutto è andato bene, ma noi possiamo farlo anche con i numeri che parlano. Più di 12.000 presenze in mostra, senza considerare il week-end della mostra/mercato, sono per noi uno stimolo per continuare su questa strada e portare vanto anche a tutta la città. Vorrei ringraziare anche l’amico Vincenzo Mollica che, nonostante gli impegni e i problemi di salute, è venuto alla nostra inaugurazione, mettendo Città di Castello fra le sue uniche tre tappe fondamentali, dopo il Festival di Cannes e il Festival del Cinema  di Venezia ”.

 

I numeri di questa edizione sono importanti” – interviene Michele Bettarelli – “ma non mi stupiscono affatto, perché quella su Giorgio Cavazzano è stata una mostra di alta qualità. Proprio per questo il Comune di Città di Castello rinnoverà una convenzione pluriannuale con Tiferno Comics proprio perché sappiamo quale valore abbia e siamo felici di sostenerla fortemente, essendo una delle manifestazioni più importanti del nostro Comune”.

 

TIFERNO COMICS 2019

Gli “Amici del Fumetto” hanno anticipato quale sarà il protagonista della prossima mostra: nel 2019 Città di Castello ospiterà la più grande mostra mai realizzata in Italia e in Europa su DINO BATTAGLIA, il Maestro dei Maestri; colui che Vincenzo Mollica definisce “il Visconti del Fumetto”.

Battaglia, scomparso nel 1983, ha fatto la storia del fumetto in Italia con opere che spaziano da San Francesco a Moby Dick, passando per Topo Gigio, fino alla traduzione in fumetti di grandi opere letterarie di autori classici quali Poe, Lovecraft, Stevenson e Hoffman.

 

Grazie all’appoggio del più grande collezionista italiano di tavole di Dino Battaglia, Tiferno Comics 2019 sarà una mostra unica e irripetibile. – Afferma il Vicepresidente degli Amici del Fumetto, Franco Barrese – Dopo 3 mostre “popolari” che hanno visto protagonisti Tex, Batman e la Disney con Cavazzano, torneremo ad un’esposizione dove il fumetto sarà davvero arte: la qualità delle tavole di Dino Battaglia è così notevole da rendere ogni suo lavoro un’opera di indiscusso valore. Il visitatore avrà la possibilità di entrare in una mostra con tante sfaccettature, divisa in spazi tematici, con scenografie imponenti che faranno da cornice alle circa 300 tavole esposte. Proprio per questa peculiarità forse sposteremo la mostra a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio… ma ancora è tutto da decidere. Possiamo però dire che il filo conduttore sarà l’emotività, perché vogliamo che i visitatori escano dalla mostra pieni di emozione”.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *