Tiferno Insieme chiede il cambio dei vertici del festival delle nazioni

 

Festival Nazioni: a ridosso dell’edizione 2018, Tiferno Insieme in una interpellanza al consiglio comunale di Città di Castello chiede, insieme ad alcuni dati su biglietti, indotto turistico e sponsorizzazioni, se la Giunta intenda “adoperarsi  per cambiare rappresentanti e Consiglio di Amministrazione del Festival per far sì che sia un vero volano di cultura e sviluppo”.  Il capogruppo Nicola Morini ed il consigliere comunale Vittorio  Vincenti, a partire dall’accesso agli atti dei bilanci della manifestazione degli ultimi cinque anni, dirigono l’attenzione sull’episodio del concerto dell’artista Lenny, prima a pagamento e poi gratuito: “L’improvvisa marcia indietro con tanto di rimborso dei biglietti già acquistati è stata giustificata con la sicurezza, posto che un evento organizzato da 3 mesi, con le nuove, e ben note dal 2017, regole sugli eventi pubblici, poteva essere pianificato correttamente per tempo. Nonostante la gratuità, il pubblico è stato assai scarso nella serata del 29 agosto, inoltre gli gli hotel non risultano certo pieni per eventi relativi al Festival e definire un successo manifestazioni frequentate per la maggior parte da gente della vallata, non giustifica di certo ingenti spese e finanziamenti pubblici. A titolo esemplificativo si ricorda il finanziamento come “main sponsor” da parte di Sogepu per un importo pari a 20.000€, soldi sottratti dagli utili della nostra municipalizzata pagati da tutti i cittadini tifernati; accanto a questo figurano i 30.000 euro pagati dal Comune di Città di Castello e i restanti contributi di Regione Umbria (176.500) e Ministero (125.000) fino ad arrivare ad un preventivo che tocca i 500.000 euro. Tutto questo avviene a fonte di una previsione di incasso di 30.000€ dalla vendita dei biglietti. La manifestazione – per Tiferno Insieme – stenta ormai da anni ad avere un respiro e un richiamo nazionale e internazionale come invece dovrebbe”. Per questo chiede alla Giunta “quanti siano stati i rimborsi dei biglietti per il concerto dell’artista Lenny e le vere motivazioni che hanno portato a decidersi per la gratuità del concerto; quanto si è guadagnato con la vendita dei biglietti del Festival di questo anno e quali sono state le voci di spesa e gli introiti per valutare la congruità e pertinenza delle sponsorizzazioni di SOGEPU e conoscere il valore aggiunto in termini di presenze e arrivi turistici riconducibili direttamente al Festival”. Infine Tiferno Insieme chiede se “la Giunta intende adoperarsi per cambiare rappresentanti e CDA della manifestazione al fine di rinnovarne contenuti, comunicazione e far sì che possa essere un reale volano culturale, artistico e turistico per il nostro territorio”.
Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *