UMBERTIDE CAMBIA : ” esiste un allarme clandestinità, sottovalutato da Locchi”

«Non c’è da allarmarsi né speculare, ma il problema esiste. Guardiamo con realismo la situazione: il Patto di cittadinanza di Locchi, assunto da questa maggioranza, fa acqua da tutte le parti e non prevede alcun controllo; l’associazione centro culturale islamico non aiuta il controllo; la lotta alla clandestinità non è nemmeno iniziata, come evidenziano i recenti episodi dell’incendio di Via Emilia e l’attuale».

Il capogruppo di Umbertide cambia, Gianni Codovini, inoltre sottolinea: «L’interpellanza urgente da noi richiesta in Consiglio comunale, proprio sullo stato di illegalità in cui versa il Centro-Moschea di Via Battisti, non è stata volutamente discussa in Consiglio. È un punto dirimente sull’ordine pubblico e la sicurezza, da noi sempre sollevato. Dov’è la giunta a trazione leghista? Un muro di silenzio e di inoperatività anche qui. Fa ridere, se non fosse uno schiaffo alla responsabilità, di fronte all’urgenza della realtà, la richiesta di un parere legale! L’unico baluardo sono le forze dell’ordine, che non vanno lasciate sole. A loro il nostro ringraziamento e plauso».

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *