MANCINI LEGA: “Umbertide tornerà ad essere una città vivibile”

Sembra quasi di vedere sparare sulla Croce Rossa. Purtroppo non è nemmeno tanto fine considerato quello che è successo ad Umbertide , usare questa frase, per far capire quanto sia difficile il momento del Partito democratico, partito che ha governato sino a poche settimane fa la città di Umbertide. E che ora deve essere vittima sacrificale degli strali che arrivano dal nuovo partito di governo della città, per quello che è successo nella giornata di ieri.  La morte di un cittadino straniero, avvenuta all’interno di un capannone, occupato in maniera abusiva, ha di fatto messo in luce una situazione di precarietà che ai cittadini della Fratta è sempre stata evidente. Sono numerose le persone che gravitano nel territorio  non in regola con i documenti,  che passano in maniera illegale  all’interno della città. Il senso di umanità, forte, della nostra gente ha sempre lasciato un varco aperto, sorvolando sulla situazione di disagio che ha dato il la a situazioni incresciose come quella di ieri. Purtroppo la gravità dei fatti e la morte di una persona, rimette tutto in gioco e la polemica divampa. 

“Questa é la situazione che Umbertide ha ereditato dal Partito Democratico – afferma il deputato Marchetti – riferendosi agli incresciosi fatti di cronaca che hanno coinvolto la cittadina. “Una realtà multietnica dove l’equilibrio sociale viene costantemente scosso dalla presenza fuori controllo di cittadini stranieri e immigrati irregolari che imperversano impuniti sul territorio e rendono alcune zone impossibili da percorrere di notte per i cittadini. Liti furibonde, disordini, una struttura data alle fiamme, addirittura un morto che paga il prezzo più salato dello scontro per il controllo del territorio e con molta probabilità per lo spaccio di droga. Noi queste situazioni non le tolleriamo e le reprimeremo con ogni mezzo. Con il nuovo corso del sindaco Luca Carizia e grazie anche all’appoggio del Governo e del Ministro dell’interno Matteo Salvini, riusciremo a rendere di nuovo vivibile la città di Umbertide, riportando sicurezza, equilibrio e legalità. Mi occuperò personalmente di informare il Ministro Salvini già a conoscenza della situazione legata alla realizzazione della Moschea, delle criticità  che insistono sul territorio. Sulla questione anche il consigliere regionale Lega Valerio Mancini per il quale : “Dopo i fatti di Città di Castello la scorsa settimana, ancora stranieri protagonisti della cronaca locale. Mi chiedo dove sia l’integrazione che la sinistra tanto decanta? Bene fa il nostro Matteo Salvini a chiudere i porti. Per quanto mi riguarda blocco immediato delle moschee in Umbria ed espulsione diretta di certi soggetti da tempo ad Umbertide senza un regolare permesso”

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *