PER IL CENTRO DESTRA UMBERTIDE è UNA PIAZZA CONTENDIBILE

La Stalingrado dell’Umbria è contendibile. Questo senza tanti giri di parole è il pensiero di Marco Squarta portavoce del Centrodestra Assemblea legislativa Regione Umbria dopo l’analisi del voto di domenica scorsa e in vista del ballottaggio che ci sarà tra due settimane. “L’analisi del voto di domenica scorsa da parte del Partito democratico mi sorprende e sembra suggerire che lo scollamento dalla realtà di questa formazione politica sia destinato a protrarsi ancora nel tempo. Appare infatti del tutto singolare vedere ‘le urne mezze piene’ per il centrosinstra quando gli scrutini ci consegnano un messaggio inequivocabile e di tutt’altro tenore”. Lo dichiara il portavoce delle opposizioni di centrodestra all’Assemblea legislativa dell’Umbria, Marco Squarta, commentando l’esito della tornata amministrativa del 10 giugno.  Il Pd si felicità di governare due Comuni che assommano a circa 25 mila abitanti mentre perde una città simbolo come Terni, viene rieletto il sindaco di Cannara, sfiduciato proprio dal Pd, Spoleto e Umbertide (la Stalingradeo dell’Alto Tevere) diventano contendibili”.
Il consigliere regionale conclude richiamando il centrodestra “all’unità e alla collaborazione con liste civiche formate da persone valide e credibili: è questa la strada che può portare, nel 2020, ad ottenere i consensi necessari a governare anche la Regione Umbria”.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *