LEGA : ” Umbertide una comunità, non un bacino di voti”. LOCCHI: ” Dubbi al ballottaggio”

Ha raccolto comunque consensi Marco Locchi, segno che ad Umbertide non gli hanno voltata la faccia, così oggi, dopo le elezioni di ieri Marco Locchi e i ragazzi del suo gruppo diventano una sorta di ago della bilancia. Con chi si schiereranno ? Una risposta difficile da dare : c’è un anima di sinistra che reclama; ma allo stesso tempo c’è una sinistra che ha inscenato quasi una guerra per distruggere l’ex sindaco. E questa sinistra oggi potrebbe pagarla questa situazione. Perchè Locchi non lo ha mandato a dire e ha affermato: ” al ballottaggio non sarà una questione di destra o sinistra, ma piuttosto di non scegliere chi si è comportato da arrogante”.   Chi brinda è la Lega che ha fatto una vera e propria impresa. “Storica  impresa del centro –destra di Umbertide – si legge in un documento-  che domenica 25 Giugno si troverà al ballottaggio con il Pd di Giampiero Giuletti. Tra le file del centro destra, e in modo particolare della Lega confermata prima forza di coalizione, si respira aria positiva anche se Luca Carizia, volto nuovo della politica locale richiama all’ordine: “Abbiamo raggiunto un risultato straordinario – afferma – ma è solo il primo tempo di una battaglia che terminerà fra due settimane. In questo mese e mezzo abbiamo setacciato ogni angolo il territorio , ascoltato le esigenze dei cittadini, proposto loro soluzioni concrete e fattibili che mettono gli umbertidesi al primo posto di ogni azione di governo. Ci ha premiato la nostra trasparenza, il considerare Umbertide una comunità e non un uno sterile bacino di voti, ci ha premiato la coerenza nella lotta al sistema di potere che da anni logora la città e la Regione Umbria, quello stesso sistema che ha portato il comune alto tiberino al commissariamento. Siamo una squadra che sa stare tra la gente, che non vive di politica, una squadra che nasce dal territorio per stare sul territorio. La Lega è stata recepita dagli umbertidesi per quello che è veramente, un’ alternativa al quel tipo di Pd che adotta una politica da noi molto lontana. Umbertide merita di più del solito sistema, Umbertide deve tornare a sorridere ritrovando la sua identità, le sue radici, cancellando quando fatto da quel pd giulettiano che ha governato malamente in questi anni”. E  su ipotetiche alleanze al ballottaggio Luca Carizia precisa: “ Le porte del centro destra sono aperte a chiunque sia alternativo agli obsoleti giochi di potere a cui è confinata da troppo tempo Umbertide. Ma non spetta a noi bussare”

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *