SPORT: La settimana del nuoto è pronta a partire. 4mila presenze attese in città

Più di 1.500 atleti in vasca tra cui il vice campione del mondo juniores Alessandro Pinzuti, oltre 4 mila persone attese complessivamente in città, due tentativi di record Master a livello nazionale ed europeo: sono i numeri e i principali motivi di interesse della “Settimana del nuoto” di Città di Castello, che, sotto l’egida del Coni e della Federazione Italiana Nuoto, il patrocinio di Regione Umbria e Comune, il supporto di Sogepu, avrà per teatro dal  9  al  17  giugno le piscine comunali di via Engels gestite da Polisport. Due gli eventi che caratterizzeranno i prossimi week-end: il XXXIII Meeting  Internazionale  di  Nuoto  Master “Italo Galluzzi” organizzato dai Nuotatori Tifernati Polisport, che si svolgerà sabato 9 e domenica 10 giugno, e il XXIII  Meeting  Nazionale  di  Nuoto “Tifernum  Tiberinum” promosso dal Cnat ’99 Amici del Nuoto, che andrà in scena da venerdì 15 a domenica 17 giugno. “Una straordinaria vetrina per lo sport di Città di Castello, un movimento che storicamente deve molto al mondo del nuoto locale, all’impegno delle società, ai suoi praticanti e a due eventi come i Meeting ‘Galuzzi’ e ‘Tifernum Tiberinum’ che hanno avuto sempre una forte impronta di qualità e passione grazie alla quale, a distanza di tanti decenni, ottengono ancora eccezionali riscontri in termini di partecipazione”, ha sottolineato l’assessore allo Sport Massimo Massetti nella conferenza stampa di stamattina presso le piscine comunali, alla quale hanno preso parte l’amministratore unico di Polisport Angelo Monaldi, il presidente dei Nuotatori Tifernati Polisport Valentino Cerrotti, il presidente del Cnat ’99 Amici del Nuoto Massimo Giovagnini, con gli organizzatori degli eventi Francesco Serafini e Federico Cavargini. “Per noi è motivo di grande orgoglio poter ospitare eventi così importanti ai quali metteremo a disposizione i nostri impianti, garantendo le migliori condizioni di utilizzo agli atleti e al pubblico per contribuire all’ottimale riuscita di questa bellissima settimana di sport”, ha dichiarato Monaldi, che ha ricordato l’impegno di Sogepu (il cui amministratore unico Cristian Goracci, impossibilitato a partecipare all’incontro con la stampa, ha inviato un indirizzo di saluto agli organizzatori dei Meeting) per migliorare le strutture delle piscine comunali nella prospettiva della fusione per incorporazione delle due società. Ad aprire il programma sabato 9 giugno sarà il Meeting  Internazionale di Nuoto Master “Italo Galluzzi”, la seconda competizione per longevità nel panorama italiano delle rassegne Master e tra le prime per numero di partecipanti, alla quale sono iscritti 550 atleti di 72 società provenienti da tutta la Penisola, con presenze complessive attese di circa 800 persone. Nell’ambito dell’evento sono annunciati due tentativi di stabilire nuovi primati della categoria Master, a testimonianza della velocità della vasca esterna delle piscine comunali, ma anche della qualità dell’impiantistica tifernate. Il primo sarà della  Roma  Nuoto  Master, che punterà al nuovo record  europeo  con  la  staffetta  4×200  stile  libero  uomini  nella categoria  M120/159, mentre il secondo sarà quello della Polisportiva  Garden  Master  di  Rimini, che cercherà di battere il primato italiano nella categoria M320 con una staffetta 4×100  mista dalla straordinaria longevità, dato che sarà interamente composta da atleti over 80. Le due prove verranno disputate a partire dalle ore 17.00 di sabato 9 giugno, all’interno di un programma che fino alle 13.00 di domenica 10 giugno vedrà 1.200 presenze-gara e una parentesi all’insegna dell’allegria e della gastronomia sabato sera con “Porchettando”, la conviviale a base  di  porchetta,  vino,  dolci  fatti  in  casa  e  musica che sarà offerta ai partecipanti alla manifestazione  dai  Nuotatori  Tifernati Polisport. “Siamo davvero molto contenti della partecipazione che registriamo anche quest’anno, ancora in aumento come accade ormai da quattro anni”, hanno affermato Cerrotti e Serafini dei Nuotatori Tifernati Polisport nel richiamare l’attenzione “sull’importante riconoscimento per l’impiantistica della città derivante dai due tentativi di record, che testimoniano la qualità tecnica di un’impiantistica che ci viene tuttora invidiata in Italia”. A dieci giorni dall’evento, con le iscrizioni ancora aperte, si annunciano numeri straordinari anche per il  XXIII  Meeting  Nazionale  di  Nuoto “Tifernum  Tiberinum”, per il quale ha dato la propria adesione anche un autentico big come Alessandro Pinzuti, che sarà a Città di Castello per rifinire la propria condizione nei 50 metri rana in vista di una possibile convocazione in extremis per i campionati europei di Glasgow. Sono già 980 gli iscritti alla manifestazione riservata alle categorie esordienti, ragazzi, juniores, cadetti, assoluti, che vedrà in vasca atleti dai 10 ai 25 anni appartenenti a oltre 30 società di tutta Italia, con 4 mila presenze-gara e circa 3 mila persone tra nuotatori,  accompagnatori  e  famiglie che arriveranno a Città di Castello per la rassegna. “Anche per noi una bella soddisfazione, perché sono ben 13 i meeting concomitanti da nord a sud della Penisola e sono davvero tanti gli atleti, anche di altissimo livello, che hanno scelto Città di Castello, la qualità della sua organizzazione e dei suoi impianti”, hanno evidenziato Giovagnini e Cavargini del Cnat’99, nel segnalare anche la partecipazione di una speranza del nuoto locale come Andrea Pierini, terzo ai recenti campionati italiani giovanili di Riccione sui 200 rana. Al grande rilievo sportivo delle gare che avranno per teatro le piscine comunali, la “Settimana del nuoto” aggiungerà anche un valore economico e turistico importante per Città di Castello e il comprensorio, perché le strutture ricettive sono già tutte prenotate e per due fine settimana visitatori provenienti da tutta Italia avranno l’opportunità di scoprire il patrimonio culturale, storico e ambientale del territorio. “Il turismo sportivo – ha osservato Massetti – è una grande risorsa per la nostra città, che come amministrazione cerchiamo di incentivare investendo costantemente negli impianti, ma anche supportando l’attività delle società sportive, i servizi per i visitatori, in un contesto nel quale contiamo prima di tutto sulla collaborazione e sulla condivisione di tutta la comunità, anche nell’accettare qualche piccolo disagio in occasione degli eventi di maggiore richiamo di partecipanti e pubblico”.

Share
Tags:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *