CRONACA: La morte di Roberto Gnagnetti, uno dei primi poliziotti al Commissariato tifernate

Roberto Gnagnetti è morto all’età di 50 anni per un infarto. E’ morto questo pomeriggio dopo avere condiviso su facebook con i suoi amici l’ultimo momento di felicità passato  con la moglie: una passeggiata sulle colline di Perugia, dove amava girovagare nei momenti liberi. Uomo di calcio, Roberto era responsabile del settore giovanile del Castel del Piano, dopo essere stato per anni osservatore dell’Ascoli e dell’Empoli ed allenatore di molte squadre di settore giovanile. Un appassionato dello sport. Ma Roberto non faceva questo di mestiere, Roberto era un poliziotto della Questura di Perugia, balzato poche settimane fa agli onori delle cronache per avere sventato una rapina in un supermercato di Perugia, mentre si trovava libero dal servizio. Lo ricordiamo su queste pagine perchè, oltre all’amicizia che ci legava, Roberto era in qualche modo molto legato alla nostra città.   Gnagnetti (al centro nella foto) è stato uno dei primi poliziotti del neonato commissariato di polizia a Città di Castello. Fu lui ad aprire i primi uffici negli anni 90, per poi dopo qualche anno di servizio a Città di Castello essere trasferito alla Questura di Perugia., ma aveva sempre per la nostra città una parola di riguardo e un buon ricordo da rinverdire. Alla famiglia le condoglianze della redazione di Fuorisacco.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *