L’FC CASTELLO FESTEGGIA AL BALDINELLI LA VITTORIA DEL CAMPIONATO

Un campionato vinto a prescindere dalla categoria è sempre un campionato vinto. Con le sue incognite e le sue difficioltà. L Fc Castello oggi festeggia questa conquista dopo avere dominato il campionato di 2 categoria, chiudendolo in bellezza e come dicono i dirigenti: da squadra imbattuta. Oggi festeggeranno con tutto il settore giovanile prima e dopo la gara contro il Valfabbrica prevista allo stadio Baldinelli. “Certamente l’estate scorsa- si legge in una nota della società- quando il presidente dell’FC Castello calcio Lucio Ciarabelli aveva presentato le scelte fatte dalla società a partire dallo staff tecnico dirigenziale, due nomi su tutti Paolo Valori in panchina e Roberto Ceccagnoli quale ds, oltre una rosa di assoluta qualità, come disse il massimo dirigente confermato anche ieri a fine gara “Avevamo un unico obiettivo la vittoria finale del campionato che così c’è stata, ma anche con un aggiunta di non poco conto pure la vittoria della Coppa Primavera, l’equivalente della Coppa Italia dell’Umbria, per la categoria. Una doppietta di rilievo che deve fare felici anche gli sportivi che amano il calcio che una squadra che porta, seppure in maniera non completa il nome della città possa far tornare a parlare di calcio nelle categorie più consone, seppure il cammino è ancora lungo e tortuoso”. Dall’abisso e dalle polveri, si dice, ci si può solo rialzare, ma non sempre è tutto facile e poi adesso questo impetuoso cammino nel campionato di seconda categoria deve essere ultimato e cioè c’è la voglia e l’ambizione da parte della società e di tutto il gruppo di terminare la stagione da imbattuta, sarebbe la vera “ciliegiona” sulla torta che potrebbe restare negli annali visto che la stessa cosa è accaduto anche nel percorso della Coppa. Tutto facile allora, per nulla perché come era evidente sin dall’inizio della stagione tutte le squadre avversarie, nel migliore spirito sportivo, hanno tutte, sia in casa che in trasferta, dato sicuramente molto di più del 100% per portare a casa lo scalpo della “regina del campionato” e mettere in bacheca in risultato per certi versi storico visto che si batteva una squadra che rappresentava nel nome Città di Castello, la quarta città dell’Umbria. Se tutto ciò è stato possibile lo si deve alla tenacia e compattezza della società che ha visto nel suo presidente Lucio Ciarabelli il punto cardine ed il motivatore principe, ma lo si deve anche ad un gruppo di calciatori, che non avevano mai partecipato a questa categoria e che anche se avevano doti tecniche superiori poi si sono dovuti calare nello spirito assolutamente forte dal punto di vista agonistico della categoria e quindi un super bravo va al portiere esperto di tante battaglie e capitano Nicola Ceccagnoli, al suo vice Roberto Antonelli centrocampista dai piedi buoni, al capocannoniere, con 26 reti realizzate, Fabio Carpinelli, ma tutti hanno dato il massimo come rosa eccoli divisi per ruoli e quindi gli altri portieri Riccardo Scarscelli, Rosario Damanti; i difensori Mattias Pacciarini, Riccardo Bocciolini, Marco Mancini, Diego Giorni, Emanuele Tiddia, AlbdelKarim Mohammadi, Elia Maggini; i centrocampisti Riccardo Radicchi, Ferdinando Orecchiuto, Giovanni Caldari, Diego Guerri; gli attaccanti Lorenzo Zoi, Davide Goretti, Lorenzo Panichi”.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *