IL CALCIO RICORDA FRANCO CALDEI : Il Cerbara organizza un torneo per onorarne la memoria.

Ad appena un paio di mesi dalla sua scomparsa, la città già sente il bisogno di ricordare adeguatamente, Franco Caldei, il Presidente per antonomasia. E lo farà nella maniera che lui avrebbe maggiormente gradito, vale a dire attraverso il pallone. Sì svolgerà infatti, Sabato 28 Aprile, al ” Corrado Bernicchi” il quadrangolare Under 16 fra 4 prestigiose società professionistiche, le quali hanno accolto di buon grado l’appello degli organizzatori: sono Bologna, Empoli, Pescara e Perugia, che daranno vita per l’appunto al Memorial “Franco Caldei”. La mattina dalle 9,30 si sfideranno per le semifinali anzitutto abruzzesi ed emiliani, a seguire toscani e grifoncelli: nel pomeriggio, dalle 16,30, le due finali ( per la terza piazza, poi per il titolo ). L’asd Cerbara si occupa della parte logistica, avendo con entusiasmo aderito alla richiesta di chi ha ideato la manifestazione: tutti grandi amici di Franco, come Giorgio SpadacciaLuca MariniRoberto Pasqui e Giovanni Guerri. I quali, una volta ottenuto l’assenso della famiglia, si sono lanciati nell’impresa, che promette di venir coronata da un lusinghiero successo. E lo si potrà valutare sin dalla sera prima, venerdi 27 aprile, quando a partire dalle ore 19,30,  Renato Borrelli, presenterà l’iniziativa all’Officina della Lana della Scuola Operaia “G.O. Bufalini” : annunciate presenze prestigiose, tutte nel segno del compianto “Presidente”. Il comune di Città di Castello, che ha concesso il patrocinio alla manifestazione (ad ingresso gratuito) e sarà presente con il sindaco, Luciano Bacchetta e l’assessore allo Sport, Massimo Massetti, sottolinea il valore, “non solo sportivo e giustamente rievocativo del quadrangolare che rende omaggio ad un grande imprenditore, tifernate “doc”, che ha fatto la storia del calcio a Città di Castello e legato il proprio nome e della sua famiglia a tante iniziative di carattere sociale e di promozione e valorizzazione della nostra bella città”.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *