CICLISMO: Città di Castello fa il pieno di campioni con il trofeo Sogepu

I 260 corridori più forti d’Italia nella specialità saranno di scena sabato 21 aprile nella quarta edizione del Gran Premio Sogepu, la gara a cronometro per le categorie under 23, juniores, allievi ed esordienti (maschili e femminili) promossa dall’Unione Ciclistica Città di Castello con il patrocinio della Federazione Ciclistica Italiana e dei comuni di Città di Castello e Citerna. Nella patria dell’indimenticato Renato Amantini, la frazione di Piosina, graviteranno quasi duemila persone, tra atleti, dirigenti, tecnici e accompagnatori, per un evento di assoluto rilievo nel calendario federale, visto che sarà valido come  gara indicativa nazionale per la categoria Under 23, mentre sarà valevole come campionato regionale umbro per le categorie under 23 e juniores maschili e femminili. “Per Città di Castello si tratta di un’altra straordinaria ribalta nazionale dopo il prestigioso Trofeo Alta Valle del Tevere, che dobbiamo all’attenzione con cui il comitato umbro della FCI segue la nostra attività, alla professionalità straordinaria dei dirigenti e dei tecnici dell’Unione Ciclistica Città di Castello e alla fondamentale risorsa del volontariato rappresentata dalla Pro Loco di Piosina, grazie alla quale l’intera comunità della frazione sarà coinvolta nell’evento”, ha sottolineato l’assessore allo Sport Massimo Massetti, nel dare atto a Sogepu di “dimostrare, ancora una volta, grande sensibilità e vicinanza allo sport e al sociale” e nel ringraziare le forze dell’ordine, i volontari del soccorso e della protezione civile per l’impegno che renderà possibile dare vita alla corsa. “Per noi è motivo di grande soddisfazione essere parte dell’evento nel quadro di una collaborazione molto significativa con l’Unione Ciclistica Città di Castello”, ha detto l’assessore allo Sport di Citerna Paolo Bragotti. A segnalare il valore della gara è stato il vice commissario straordinario del Comitato regionale umbro della Federazione Ciclistica Italiana Carlo Moriconi, che ha evidenziato come “i numeri notevoli e la qualità molto elevata dei corridori in gara, i migliori nel panorama nazionale, facciano del Gran Premio Sogepu un evento che porta Città di Castello e la nostra regione a essere punto di riferimento in Italia per la specialità della cronometro”. Non a caso alla competizione è annunciata la presenza del commissario tecnico della nazionale juniores Rino De Candido, che arriverà per vedere da vicino le prestazioni degli atleti più quotati. Tra i nomi di spicco che hanno già dato la propria adesione al Gran Premio Sogepu figurano il campione italiano under 23 in carica Paolo Baccio (Mastromarco Sensi Nibali), Antonio Puppio (Viris Lomellina) ex campione italiano juniores 2017, il campione slovacco Matus Stocek (Petroli Firenze Maserati Hoppla), l’ex campione italiano allievi 2017 Antonio Tiberi  (Team Ballerini). “Qui ha vinto per due anni Filippo Ganna, campione del mondo in carica di specialità, e l’anno scorso si è imposto Paolo Baccio, campione italiano in carica: sono questi i riferimenti che fanno capire quale altissimo livello abbia la gara”, hanno evidenziato il presidente dell’Unione Ciclistica Città di Castello Patrizio Braganti e il direttore di corsa Enzo Amantini. “Per noi è motivo di orgoglio dare il nostro contributo a un evento di così grande importanza”, ha dichiarato il presidente di Sogepu Cristian Goracci, che ha parlato di “un doveroso omaggio alla figura di Renato Amantini, sotto la cui guida ho avuto la possibilità di correre in bicicletta, al quale come azienda legheremo lo sviluppo di progetti a carattere ambientale finalizzati all’incentivazione della pratica sportiva sui pedali”. Per la Pro Loco di Piosina sono stati Bruno Allegria e Aldo Fegatelli a dare il senso di una partecipazione all’evento che “nasce nel solco della grande passione per il ciclismo seminata nella nostra comunità da Renato Amantini e dalla volontà di dare un contributo a valorizzare una manifestazione così prestigiosa per la città con la nostra tradizione gastronomica e il supporto organizzativo alla gestione di così tanti corridori”.
Il programma. Ad aprire il programma della giornata saranno gli under 23 alle ore 10.00 con la partenza del primo atleta, cui seguiranno gli altri a distanza ognuno di tre minuti. Alle ore 11.30 sarà la volta della categoria juniores maschile e femminile (con partenze ogni due minuti). Nel pomeriggio, alle ore 14.30, correranno i ciclisti  della categoria allievi maschile e femminile (con partenze ogni minuto) e alle ore 17.00 sarà la volta degli esordienti maschili e femminili (con partenze ogni minuto). Gli under 23 gareggeranno su un percorso di 25 chilometri nei territori di Città di Castello, Citerna e San Giustino (da Piosina in via Meucci, via Volta, lungo la strada regionale 221, la provinciale 100 di Pistrino, in località Marinella, in via dei Pianali, a Santa Fista, a Pistrino in via Roma, via della Libertà, vocabolo Silvelle, Selci in via Tevere, Cerbara in via Marx, il capoluogo di Città di Castello in via Luxemburg, via Caduti del Lavoro, via Bucchi, via Sant’Ansano a Piosina). Percorso da 15 chilometri sui tre comuni anche per gli juniores (da Piosina in via Meucci, via Volta, strada regionale 221, provinciale 100 di Pistrino, vocabolo Silvelle, Selci via Tevere, Cerbara via Marx, capoluogo di Città di Castello in via Luxemburg, via Caduti del Lavoro, via Bucchi, via Sant’Ansano), mentre correranno solo a Città di Castello gli allievi, lungo un percorso di 8 chilometri e mezzo (da Piosina in via Meucci, Giove, Cerbara in via Scaramucci, via Marx, capoluogo di Città di Castello in via Luxemburg, via Bucchi, Piosina in via Sant’Ansano), e gli esordienti, lungo un tracciato di 4 chilometri (da Piosina in via Meucci, via Sant’Ansano, via Bucchi, via Sorel, Piosina via Sant’Ansano).
Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *