BACCHETTA SULLA FERROVIA: ” Garantire il percorso sino a Perugia. Che vengano rispettati i tempi per riaprire l’intera tratta”.

Quello fatto sino ad ora di bello perlomeno per rivedere in tempi molto brevi il treno della Fcu sferragliare ancora una volta sul tratto da Umbertide a Città di Castello, potrebbe non essere utile per chi deve usare la ferrovia per lavoro e studio. Infatti il mancato adeguamento della linea sino a Perugia renderebbe quasi vano il lavoro fatto sino ad ora. Ne uscirebbero penalizzati soprattutto gli studenti che della ferrovia erano i maggiori  fruitori .  Come detto quindi i lavori che sono stati quasi portati a termine con il rifacimento della nuova linea ferroviaria e che sono in prossimità di conclusione non saranno utili se non proseguiranno in maniera adeguata verso Perugia.  Bacchetta, sindaco di Città di Castello ha tutto l’interesse a far si che la sua città sia collegata con il resto della regione per consentire sicuri spostamenti a lavoratori ma soprattutto agli studenti. “Una riflessione importante va fatta sullo stato dei lavori relativi alla ex-Fcu San Sepolocro-Terni. Riteniamo che i lavori procedano speditamente, tuttavia abbiamo alcuni spunti da porre all’attenzione della Regione relativi ai tempi di realizzazione del progetto della tratta Città di Castello-Umbertide e soprattutto ai tempi legati alla possibilità di ripristinare l’intera tratta fino a Perugia. Da questo punto di vista rimangono alcune problematiche legate al disagio cui sono sottoposti ogni giorno pendolari e abbonati della tratta fino a Perugia che non è stato riconosciuto e del quale ci rammarichiamo. Chiediamo che siano rispettati i tempi indicati dalla Regione relativamente alla possibilità di riaprire entro l’inizio del nuovo anno scolastico il percorso ferroviario fino a Perugia. Tutto questo è di fondamentale importanza per il futuro della ex-Fcu perché riteniamo che il lavoro svolto fino a oggi sia molto importante ma richieda una conclusione in tempi certi per dare risposte ai pendolari e a tutti coloro i quali intendono usufruire del treno. Riteniamo di non partecipare all’iniziativa programmata per domani a Citerna perché, pur affascinante e finanziabile la prospettiva del collegamento San Sepolcro-Arezzo, oggi è un progetto, mentre prima del progetto occorre la certezza del ripristino della tratta del percorso umbro cosi’ come è esistito fino a oggi. Non sono accettabili comportamenti fuorvianti rispetto all’obiettivo principale”. E’ quanto dichiarato dal sindaco, Luciano Bacchetta, in riferimento alla situazione dei lavori di ammodernamento e messa in sicurezza della Ex-Fcu.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *