UN SUCCESSO NON PREVENTIVATO AGLI ILLUMINATI per il teatro a km zero

ILLUMINATI: OLTRE DUEMILA SPETTATORI A TEATRO RAGAZZI. UN ULTIMO APPUNTAMENTO PER LA PROSA E 4 PER LA NOVITA’ DELLA STAGIONE A CHILOMETRO ZERO
Si avviano a conclusione con risultati molto positivi almeno due delle tre stagioni ospitate dal Teatro degli Illuminati di Città di Castello: “Non è ancora tempo di fare bilanci numerici” dichiara il vicesindaco e assessore alla Cultura Michele Bettarelli “ma a cartellone chiuso di Teatro ragazzi e ad un appuntamento dalla conclusione della stagione di prosa, possiamo dire che la tendenza di pubblico è stata in crescita ed ha dimostrato una grande fidelizzazione all’attività del Teatro degli Illuminati”. I piccoli e grandi spettatori di Teatro ragazzi anche quest’anno superano quota 2000: “2482 – precisa Bettarelli – frutto della grande qualità degli allestimenti, messi in scena dalle compagnie, e dalla sensibilità delle famiglie, che sempre più ritengono il teatro un elemento fondamentale dell’educazione artistica dei loro figli”. Teatro Ragazzi, La Domenica a Teatro, anche quest’anno era articolato in otto appuntamenti a partire dal giorno di San Florido ed ha accompagnato le famiglie per tutto l’inverno. Le compagnie in scena sono state Politheater, che ha inaugurato e chiuso la rassegna con i burattini, Medem, Il Castellaccio, NoDimension ASD – Accademia Creativa. A breve, il tre aprile, si chiuderà il sipario anche sulla stagione di prosa con “Qualcuno volàò sul nido del cuculo”, un classico del teatro che nasce sul grande schermo, nella versione di Alessandro Gasmann alla regia, con Daniele Russo ed Elisabetta Valgoi, produzione Fondazione Teatro Napoli. Ancora 4 spettacoli invece per la rassegna di teatro a Chilometri zero, delle compagnie locali, “un’iniziativa che abbiamo voluto rilanciare per dare voce e spazio al protagonismo delle risorse artistiche locali e dare nuovo slancio ad un appuntamento che anni indietro era molto seguito ed apprezzato. In questo i numeri di pubblico ci danno ragione, a conferma della qualità e della professionalità che il tessuto locale può esprimere per contribuire al calendario di eventi culturali del territorio. La rassegna a Chilometro zero – aggiunge Bettarelli – è stata un’opportunità per i nostri concittadini attori e per le compagnie locali di esibirsi in uno dei teatri più belli dell’Umbria”. La rassegna prosegue con venerdì 16 marzo la compagnia Suppergiù di Quellideladalponte si cimenterà con “Vlad, il figlio del peccato”. Medem presenterà “L’Italia s’è desta” il 23 marzo e Nuvole passeggere la piece “Quando ‘nnu spirito s’ampunta” in programma il 13 aprile. La prima rassegna “A KM 0” sarà chiusa dai ragazzi dell’Unitre con “Una volta c’era?”, venerdì 20 aprile.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *