SCAPPA DALLA MALAVITA RUMENA e denuncia il “giro” ai carabinieri

Da Cesena a Città di Castello un filo unico per la via della prostituzione. Questo connubio lo hanno scoperto i carabinieri di Cesena dopo l’arresto di una coppia di cittadini di nazionalità rumena dediti alla organizzazione di case di appuntamenti. Una di queste era appunto a Città di Castello, dove esercitavano alcune cittadine di nazionalità rumena. Il giro che aveva altre basi a Perugia e Imola oltre che a Cesena e a

Città di Castello è stato scoperto grazie alla testimonianza di una ragazza rumena arrivata a Cesena con l’illusione di un lavoro pulito. Una volta in Italia ha scoperto il vero gioco e ha denunciato tutto ai carabinieri. Il giro di affari è stato quantificato in 25 mila euro al giorno.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *