LE FESTE DI CARNEVALE tra Città di Castello e Sansepolcro

Grande successo per il Carnevale di Città di Castello, pensato per i bambini ma molto apprezzato da adolescenti e famiglie, che, ieri pomeriggio (domenica 11 febbraio 2018) nel centro storico tifernate, hanno partecipato alla festa promossa dall’Amministrazione comunale. Un successo dovuto

alle tante collaborazione attivate e a quelle confermate da parte di soggetti del territorio, sempre recettivi quando le iniziative sono rivolte ai più piccoli e tendono a valorizzare tradizioni non solo nazionali. In Piazza infatti era presente anche il carro di Re Dodone, maschera tipica del Carnevale di Città di Castello. Musica, dolci, coriandoli e allegria sono stati protagonisti assoluti del pomeriggio in costume che si è svolto tra piazza Matteotti, largo Gildoni, piazza Fanti, piazza Gabriotti e corso Vittorio Emanuele. L’Amministrazione comunale ha espresso soddisfazione, ringraziando tutti coloro che hanno dato un contributo alla riuscita della manifestazione sottolineando come quest’anno il Carnevale abbia richiamato un piazza un notevole flusso di persone fino a pomeriggio inoltrato. Uno sforzo organizzativo ripagato dal divertimento e dal coinvolgimento di tanti bambini nelle attività proposte.


SANSEPOLCRO:Grande successo di pubblico per la seconda edizione del moderno Carnevale di Sansepolcro

Dopo il bel successo della passata edizione, anche quest’anno il Carnevale di Sansepolcro si è confermato appuntamento imperdibile per i tantissimi biturgensi e visitatori che hanno popolato la piazza e le vie del centro storico tra maschere, musica e divertimenti. Una bellissima giornata di sole ha accompagnato la gioiosa sfilata in maschera organizzata assieme ad associazioni e cittadini: ben 23 i gruppi in maschera che hanno portato il loro carico di allegria e spensieratezza lungo le principali vie del Borgo.

Condotto impeccabilmente anche quest’anno dal frontman Andrea Franceschetti, il lungo corteo ha raggiunto il palco di piazza Torre di Berta dove una scatenata Silvia Epi ha presentato al pubblico e alla giuria i bellissimi costumi in gara. Anche quest’anno un team di giudici variegato composto dal sindaco Mauro Cornioli, il presidente della Provincia Roberto Vasai, la direttrice del Distretto Sanitario Antonella Valeri, la storica Donatella Zanchi, il musicista Ed Menichella, i giornalisti Michele Casini, Davide Gambacci e Michele Foni, oltre al mitico Alberto ‘Pumarola’ Marconcini. Alla fine la giuria ha sancito la vittoria della scuola materna Santa Maria per la categoria “giovani” con la squadra di piccoli Minions, e dell’associazione Le Centopelli per la categoria “adulti” con un bel travestimento dedicato all’azienda Buitoni.

“Il Carnevale si conferma un evento attesissimo dalla nostra comunità – ha commentato l’assessore biturgense Gabriele Marconcini – il successo di questa seconda edizione, organizzata in tempi brevissimi anche a causa del calendario, conferma come la nostra comunità, se ben stimolata e coordinata, non abbia nulla da invidiare ad altre realtà dove per questo genere di manifestazioni si lavora nel corso dell’intero anno. A nome dell’amministrazione comunale rivolgo i miei ringraziamenti a Polizia Municipale e Protezione Civile: in un anno in cui la questione sicurezza ha rappresentato un aspetto fondamentale, il nostro Carnevale si è svolto senza alcuna criticità. Uno speciale ringraziamento anche ai nostri Uffici comunali per l’importante lavoro organizzativo, ai bravissimi presentatori Andrea e Silvia, e ovviamente alla nostra Donatella Zanchi che insieme alla “Senzabriglie” Giuliana Del Barna ci hanno ricordato la nostra tradizione e la nostra natura goliardica. Non dimentichiamoci inoltre del supporto della nostra Misericordia, da sempre molto legata al Carnevale, e dello sponsor Lucos. Un ringraziamento infine a tutti i partecipanti alla gara e a tutto il pubblico accorso in centro. I travestimenti sono ogni anno più belli e la risposta della città sempre più calorosa. Davvero un’edizione da ricordare.”

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *