BIBLIOTECA: I dati diffusi sulle visite e sui libri ceduti

17mila i tifernati nel 2017 hanno usufruito dei servizi di “Nelfrattempo” (oltre 8000 per il prestito librario). L’Amministrazione rende noti i dati, molto significativi, dell’anno appena concluso per la struttura di Corso Cavour, che garantisce le funzioni base della Biblioteca, in attesa che la sia inaugurata quella di Palazzo Vitelli, per la quale Comune ha investito notevoli risorse anche in questi primi mesi del 2018. Nelfrattempo è un “nodo sistema” della Cultura cittadina, all’avanguardia per la concezione di fruizione culturale che sta sperimentando, molto osservato tra gli addetti ai lavori. Il nome, “Nefrattempo”, venne scelto per comunicarne il carattere temporaneo, e in questi ultimi anni questo progetto ha permesso di dare continuità ai servizi della Biblioteca, in attesa del trasferimento. Un compito che svolge dall’ottobre 2015 e che i numeri ci dicono stia assolvendo al meglio, specialmente nell’avviamento alla lettura con i laboratori diretti ai bambini che si avvicinano per la prima volta alla lettura. Attualmente, NelFrattempo, è in grado di reperire qualsiasi volume nel corredo bibliografico della Biblioteca a distanza di massimo due giorni dalla richiesta. I depositi contengono in appositi armadi più di 40.000 libri. Pertanto tutto quello che è il patrimonio librario catalogato on line è disponibile per il pubblico. Nel corso del 2017 sono stati catalogati 2642 libri, tutti circuitati per il Punto Prestito, che si vanno ad aggiungere ai 6.087 catalogati e messi a disposizione del pubblico dall’apertura di NelFrattempo nel 2015. A questo va ad aggiungersi il fondo antico e il fondo moderno ancora conservati nel deposito della Biblioteca in via delle Giulianelle. Il sistema di rilevamento della soddisfazione del servizio con un 75,38% di giudizi favorevoli, 17,23 di medio apprezzamento e 7,38% di espressioni critiche, è un segnale di come lo sforzo compiuto abbia avuto riscontri tra i tifernati che ricorrono ai servizi di Nelfrattempo, che numericamente sono in crescita rispetto a coloro che frequentavano in un anno la vecchia biblioteca delle Giulianelle. Una buona parte dell’attività è rivolta alle scuole dell’infanzia e primarie: nel 2017 sono stati 844 i bambini che hanno preso parte ad iniziative di promozione della lettura, da quest’anno aperte anche ai 16 bambini del nido Il Delfino di Riosecco, durante le quali sono stati dati in prestito 107 libri. A maggio, Nelfrattempo ha aderito alla campagna nazionale di promozione della lettura, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali attraverso Il maggio dei libri con due progetti: “Libri in sorte” e “Storie della buonanotte con la bibliobici”. Nel periodo natalizio, si sono svolti, con il tutto esaurito, percorsi di giochi da tavolo, “Dai, tocca a te!”, “Letture sotto l’Albero”, “aspettando il Natale con il Lupo Lello” e “Nelfrattombola!”. Inoltre il Comune di Città di Castello ha da poco concluso con il polo tecnico “Franchetti-Salviani” la campagna “Forte chi legge”, nell’ambito del “Piano regionale di prevenzione 2014-2018” con l’obiettivo di migliorare le performance scolastiche, favorire la crescita dell’autonomia, dell’autostima e della pro socialità. Con il Secondo Circolo Didattico, Nelfrattempo è impegnato in Libri in circolo e con la scuola media Alighieri-Pascoli nella Biblioteca innovativa. La Biblioteca nuova rappresenta un luogo cardine per la cultura su cui il comune ha investito e continuerà ad investire di più. L’Amministrazione conferma che gli interventi di organizzazione interna, stanno interessando la Biblioteca di Palazzo Vitelli su tre settori: i lavori di finitura per 77mila euro, la fornitura di corpi illuminanti per 130mila euro e per 190mila euro la fornitura di arredi. Il termine dei tre appalti, pari a 297mila euro, è programmato nel primo semestre del 2018. Gli sforzi e l’impegno dell’Amministrazione per garantire ai cittadini servizi culturali coinvolgenti ed innovativi, oltre che di elevata qualità, andranno avanti e troveranno nella nuova struttura rinnovata forza ed entusiasmo: quanto seminato in questi anni di transizione sarà la base per un rinnovato slancio.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *