TEATRO: le dodici serate del teatro di San Giustino al Giabbanelli di Selci

Dodici serate, un prologo interamente dedicato alla figura di Vinicio Bartolucci e due domeniche di teatro per ragazzi. Presentata al Teatro Filarmonica “Francesco Giabbanelli” di Selci la stagione teatrale 2018 tra compagnie oramai storiche, altre al loro debutto in questo speciale appuntamento. C’è anche una novità per l’edizione 2018: il Teatro per Ragazzi con due pomeriggi a loro dedicati in compagnia dell’associazione culturale “Tutto fa Brodway” di Sansepolcro; domenica 7 gennaio e il 4 marzo sempre alle ore 17. Debutto ufficiale della rassegna sabato 13 gennaio alle ore 21 con compagnie in libertà: una serata fuori abbonamento per ricordare la figura di Vinicio Bartolucci, ideatore e promotore della rassegna teatrale. L’incasso sarà devoluto in beneficenza alla Parrocchia di Selci. E’ il vicepresidente della società Filarmonica, Flaviano Vitali, nell’introduzione a ricordare sempre la figura di Vinicio con l’impegno di portare avanti questo appuntamento sempre nel migliore dei modi. “Come amministrazione siamo lieti di avere questa iniziativa – ricorda l’assessore con delega alla cultura del Comune di San Giustino, Milena Crispoltoni Ganganelli – anche quest’anno è un calendario importante, al quale si aggiungono pure le serate dedicate ai ragazzi: il teatro è uno strumento di educazione e di trasmissione di cultura; in un momento dove tendiamo a vivere molto i legami virtuali, credo che la gente abbiamo bisogno anche di rinsaldare sia i rapporti che le amicizie”. Presente anche il parroco di Selci, Don Alberto, che ha rimarcato sulla lodevole iniziativa sia sotto l’aspetto di aggregazione che quello di solidarietà: “Con questa serata lo scorso anno abbiamo aiutato una famiglia qua di Selci che si trovava in una situazione di forte difficoltà”. Nei dettagli della rassegna teatrale è poi entrato il direttore artistico, Marcello Mancini. “Siamo giunti alla 14° edizione di questa rassegna – aggiunge – la fatica maggiore non è stata nel cercare le compagnie, bensì nella loro sistemazione: proprio per questo abbiamo scelto di inserire in coda altre due serate (28 aprile e 5 maggio) fuori abbonamento, proprio per dare spazio a tutti. C’è anche una serata zero, quella dedicata appunto alla figura del nostro Vinicio e alla frazione di Selci: un format che è piaciuto anche nella scorsa edizione e che abbiamo voluto ripetere. Da oggi – conclude – è possibile prenotare gli abbonamenti al costo di 50 euro per le 12 serate, oltre ad avere il diritto di prelazione per quelle fuori concorso”. Inizio di tutte le serate, fatta eccezione per quelle riservate al teatro per ragazzi, fissato per le ore 21: compagnie che arrivano da un po’ tutto il territorio, sia dalla provincia di Arezzo che da quella di Perugia.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *