IN MOSTRA A PALAZZO VITELLI GLI OTTO CARTONI DELLE GESTA VITELLESCHE

Sarà inaugurata, martedi 19 dicembre ore 17,30, a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio a cura della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello, la mostra degli otto cartoni riferiti al ciclo pittorico delle Gesta Vitellesche che decorano l’omonimo salone, attribuito quanto all’ideazione e alla realizzazione degli affreschi al bolognese Prospero Fontana e alla sua equipe di pittori del manierismo emiliano, con l’intervento anche del Pomarancio. Il ciclo pittorico, databile fra il 1572 e il 1573, sia per l’impianto decorativo che per la tematica, rimanda direttamente a quello, realizzato dall’impresa di Prospero Fontana, nel salone delle gesta rossiane nella rocca dei Rossi a San Secondo di Parma, portato a termine immediatamente prima del trasferimento del cantiere a Città di Castello. I cartoni in questione, non esclusa la loro funzione preparatoria e la mano dello stesso Fontana, si palesano comunque opere a se stanti di notevole pregio artistico. Ma soprattutto rivestono una grande importanza documentale per lo studio degli affreschi, tenendosi anche conto del fatto che quelli che interessano la parete divisoria, a sinistra del grande camino per chi entra nel salone dall’ingresso principale, realizzata all’esito di un incendio che distrusse il salone alla fine del seicento, sono delle copie degli originali. Le opere, già acquistate da un collezionista privato dalla Cassa di Risparmio di Città di Castello S.p.a. nella prima metà degli anni novanta del secolo scorso, sono state recentemente acquisite in proprietà dalla Fondazione per donazione fattane da Intesa San Paolo S.p.a.. Alla cerimonia di inaugurazoione, interverranno, oltre al Sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta e al Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello, Fabio Nisi, anche Luca Severini, Direttore regionale Toscana e Umbria di Intesa San Paolo, e Italo Cesarotti, già Presidente della Fondazione.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *