MASSETTI SULLA GARA ALLIEVI:”Un episodio che deve fare riflettere”

“Ha perso lo sport, il divertimento, la voglia di stare insieme e condividere la passione per un gioco. Quello che accaduto ieri su un campo di calcio del nostro comune durante una gara di campionato allievi, tra l’altro ragazzini di 15 e 16 anni, con relativa sospensione della partita, è senza dubbio un episodio grave, da condannare sotto ogni profilo, che deve far riflettere tutti coloro che stanno attorno al mondo dello sport, in questo caso il calcio in particolare, affinchè tali situazioni non si ripetano più. Le sanzioni disciplinari sul piano sportivo spettano agli organismi competenti. Ai dirigenti delle società, a tutti gli staff tecnico-educativi, alle famiglie, alle istituzioni comprese quelle sportive, al mondo della scuola e della società nel suo complesso spettano invece compiti e ruoli importanti per cercare di far prevalere sempre il divertimento, la condivisione di valori comuni e solidali, la passione per lo sport, compreso ovviamente il risultato finale non a tutti i costi però, sull’esasperazione dei toni, il mancato rispetto dell’avversario fino addirittura al ricorso ad atti violenti sia a livello verbale che personale. Solo così tutti insieme, nessuno escluso, potremo riuscire a trasmettere in particolare ai più piccoli, ai giovani che si affacciano alla pratica di qualsiasi sport, valori ed ideali universali di reciproco rispetto”. E’ quanto dichiarato dall’Assessore allo Sport, Massimo Massetti, in riferimento ad un recente episodio sportivo che ha visto l’arbitro di una gara di calcio giovanile costretto a sospendere l’incontro a causa di interperanze e toni accesi sul rettangolo di gioco ed in tribuna.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *