FESTE DI NATALE : quattro meglio che uno. Aumentano gli alberi e le luminarie a Città di Castello

Due facce e due storie che si ribaltano. Sansepolcro e Città di Castello sembra che vivano in maniera diversa questa anteprima natalizia. Pompato in grande stile il Natale di Città di Castello; leggermente sembra indietro, ma soprattutto con i commercianti che chiedono attenzioni maggiori è il Natale a Sansepolcro. Quindici chilometri dividono i due comuni, eppure quello che un tempo era il regno del commercio dei negozianti del centro- Sansepolcro- ora sta leggermente tenendo il passo su Città di Castello, deciso invece ad affrontare un Natale in grande spolvero. Almeno così traspare dalle parole dei politici tifernati e dagli avvenimenti che arricchiranno le festività di dicembre. “Con l’accensione delle nuove luminarie, sabato 2 dicembre alle ore 18.30 – si legge nel comunicato che ha inviato il Comune di Città di Castello- il Natale entra nel vivo. “Da un albero a quattro” ha detto l’assessore al Turismo e Commercio Riccardo Carletti, presentando il calendario degli eventi, “quattro abeti addobbati sono un segnale significativo della vera novità di quest’anno: il Consorzio Pro Centro, soggetto a cui si deve il calendario e lo stile del Natale 2017. Il comune fino a poco tempo fa era lasciato troppo solo, ora non lo è più e il cambio di marcia si nota. Un cambio anche di mentalità che darà anche molti risultati perché i commercianti sono la mente del centro storico e devono essere loro, sempre più, a dettare tempi e modalità della vita nel centro, soprattutto con l’ingresso delle nuove generazioni. Ora l’Amministrazione ha la voce di 110 commercianti ed è un elemento di valutazione fondamentale. Naturalmente ci sono anche molti eventi nel territorio, che arricchiranno per cittadini e turisti l’offerta di queste festività”.
Ma ci sono altre due importanti novità: “I parcheggi a strisce blu gratuiti nei sabati del 9 dicembre, del 16 e del 23, grazie alla disponibilità di Edarco, e l’apertura no-stop dei negozi venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 dicembre” hanno detto, in rappresentanza del Consorzio Pro Centro, il vicepresidente Flavio Benni, Sara Bastianoni, Elena Radici e Roberta Pasqui, che ha sottolineato come “le luminarie nuove, con il motivo a globi già installato, con il sostegno della banca Intesa San Paolo, coprano tutto il centro storico, per la prima volta anche via del Popolo. C’è ancora qualche resistenza, che speriamo sia presto superata, tra gli operatori ad assumere un protagonismo più deciso con un conseguenze impegno anche economico. Lo potrete notare segnalato dall’assenza di addobbi, compatibilmente con il decoro complessivo, mentre i negozi che hanno contribuito saranno contraddistinti anche da una locandina che richiama l’iniziativa. E’ significativo che sia siano uniti a noi anche molti studi di professionisti, avvocati, commercialisti…, e i colleghi del mercato coperto. Partiamo da qui per fare del centro storico quel centro commerciale naturale, che da tempo diciamo di voler realizzare. Stiamo lavorando da tempo perché questo Natale sia un bel momento per tutta la città”. All’iniziativa era presente anche il presidente del Consorzio Pro centro e di Confcommercio Mauro Smacchia, il quale ha aggiunto che “il dialogo e l’ascolto c’è sempre stato ma è cambiata la consapevolezza degli operatori. A fronte dell’affermarsi dei centri commerciali e dell’entrata delle nuove generazioni, si è compreso che era necessario una mobilitazione maggiore e corale, come è accaduto in occasione di Estate in città e poi del Natale”.
Natale in città. Il programma. Tutti gli eventi del Natale in città sono riassunti anche in quest’anno in un pieghevole che dal primo dicembre arriva fino al Giorno dell’Epifania. Si parte domani, venerdì 1 dicembre, con Tavole Natalizie del Club 8.3 al Quadrilatero di Palazzo Bufalini, e le Letture sotto l’albero di Nelfrattempo alle ore 21.00 e sabato 2 dicembre l’inaugurazione alle 17.30 della XVIII Mostra internazionale di arte presepiale, seguita, alle 18.30, dall’accensione delle nuove luci del centro storico e dei quattro abeti addobbati – in Piazza Matteotti, in Piazza Magherini Graziani, in Piazza Gioberti e in Piazza Raffaello Sanzio -, con la parata musicale della Filarmonica di Lama e le majorettes.
Domenica 3 dicembre al Teatro degli Illuminati, nel pomeriggio, la rassegna Teste di Legno, e a Nelfrattempo i giochi da tavolo di Dai!Tocca a te!. Il 3, l’otto e il 10 dicembre i Mercatini di Natale a cura della Pro-loco di Petrelle nell’iniziativa Il villaggio di Babbo Natale; anche la società rionale Prato propone i tradizionali mercatini dall’otto al 10 dicembre. Giovedì 7 dicembre al Teatro degli Illuminati per la stagione di prosa alle 21.00 andrà in scena “H3+” con Paolo Benvegnù. Sabato 9 dicembre Il circo incantato, spettacolo itinerante scelto da Consorzio, dalle 17.00 alle 19.00, e al Centro Garavelle alle 21.00 Conchiglie …ad arte! presso il Museo malacologico Malakos. Domenica 10 presso Palazzo Bufalini torna L’albero del volontariato per l’intera giornata. Venerdì 15 dicembre alle 21.00 Nel Frattempo propone Le storie di Lupo Lello e sabato 16 dicembre un altro evento del Consorzio, lo spettacolo di danza e giocoleria di Lux Arcana, direttamente da Italia’s got talent, a partire dalle 17.30. Domenica 17 dicembre grande varietà: da Retrò al Concerto degli auguri della Banda Puccini al Teatro degli Illuminati (ore 18.00), da Babbo Natale in carrozza a cura del Gruppo Attacchi Caldese, alla Fiera di Santa Lucia in via Lambruschini a Trestina. Venerdì 22 dicembre La Tombola di Nelfrattempo alle 21.00, sabato 23 dicembre alle 16.30 in piazza arriva Babbo Natale in vespa e alle 18.00 nella Pieve di Santa Maria di Morra ci sarà il concerto dell’Ensemble femminile Octava aurea L’angelico annuncio. Giorno intenso anche per la vigilia, domenica 24 dicembre: alle 17.00 i Canti natalizi sotto l’albero della Filarmonica Puccini, al museo di Garavelle C’era ‘na ‘olta, a cura di Poliedro Cultura, i Babbi Natale della Pro-loco Casella-Garavelle dalle 15.00, e Babbo Natale alla Muzi Betti con la musica dei Fuori Giri e l’organizzazione della società rionale San Pio X dalle 10.00. Per il giorno di Natale l’appuntamento è presso il Tevere con la discesa delle canoe alle 16.30 e martedì 26 dicembre un altro appuntamento ormai classico delle festività tifernati: il Concerto della corale Marietta Alboni nella chiesa di San Francesco alle 17.00. Dal 27 al 30 dicembre è in programma anche l’attesa torneo di pallavolo Francesca Fabbri, la 30° edizione, a cura del Csi. Sul Capodanno in piazza è l’assessore Carletti ad anticipare che “la festa vuole essere un momento di allegria e condivisione per tutti i cittadini che vorranno e non si pone sullo stesso piano del divertimento organizzato ma è un’occasione per stare insieme e ballare insieme alla musica dei Fuorigiri. Sono 18 anni che l’Amministrazione lo organizza con questo spirito che ritengo sia quello giusto”. Mercoledì 3 gennaio il programma prevede nel Salone gotico del museo del Duomo il Concerto cameristico augurale d’inizio anno della Scuola comunale di musica G. Puccini alle ore 21.00. Venerdì 5 gennaio la Pasquella nel centro storico a cura della società rionale Mattonata e a nel Frattempo la seconda edizione della Tombola, alle ore 21.00. Sabato 6 Gennaio le festività si chiudono con la Befana in Piazza Gabriotti alle ore 17.00 e la Festa della befana dalle 14.30 nelle diverse frazioni della città: Cerbara, Fabbrecce, Lerchi, Piosina, Riosecco, Graticole e Badiali.

Share
Tags:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *