NON LASCIARSI SCAPPARE ALTROCIOCCOLATO

La notizia che Altrocioccolato abbandoni Città di Castello, così come ha fatto in precedenza con le città di Gubbio e Castiglione del Lago, ha lasciato un po’ interdetti i cittadini tifernati. Che Altrocioccolato non abbia lo stesso impatto mediatico (per fortuna dicono in molti) di Eurochocolate lo sanno tutti, e magari questa cosa dispiace a chi da queste manifestazioni vuole solo fare cassa. Ma Altrocioccolato in questi pochi anni si è comunque conquistata la simpatia dei tifernati, per il suo modo di porsi, ma soprattutto per il messaggio sociale e culturale che trasmette. Dispiace proprio per questo perdere una manifestazione di nicchia che rendeva più bello il cartellone da proporre al turista in transito, proprio in apertura dell’autunno cittadino. Lignani Marchesani ha interrogato l’amministrazione tifernate chiedendo a questa conto degli eventuali attriti creatisi con gli organizzatori di Altrocioccolato e sulla distanza delle relative posizioni in termini soprattutto finanziari; “ contando poi – continua Lignani Marchesani- che se il tentativo di spostare la manifestazione ad Assisi ( come si paventa da più parti) andasse a buon fine non solo sarebbe un danno evidente per Città di Castello ma snaturerebbe anche la proposta alternativa di Altrocioccolato rispetto alle proposte consumistiche di Eurochocolate di cui diventerebbe sterile appendice; inoltre termina l’esponente del centrodestra si facciano tutti i tentativi possibili e legittimi per mantenere detta manifestazione a Città di Castello considerate le economie di scala possibili con la proposta di eventi continuativi che vanno nella nostra Comunità dalla terza domenica di ottobre fino alle celebrazioni patronali

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *