Il mio Castello

Stamattina appena arrivata al lavoro mi hanno chiesto:
“Come è andata ieri?!”
La mia risposta????:
“Certe gioie più che bene fanno male al cuore!!! In senso buono eh!!! Ma va a finire che prima o poi, una di queste Domeniche, mi trovano svenuta allo stadio!!! ”
Scherzi a parte. Battute le mie naturalmente, ma che non si discostano così tanto dalla realtà. Perché, chi come me, è così appassionato di questo sport, chi adora veramente la squadra per la quale tifa e tiene ad ogni persona che ogni giorno lavora e si impegna per gli obbiettivi sa cosa voglio dire!!!
Sono da sempre tifosa di questi colori, non a caso nasco in una famiglia che da decenni fa parte del calcio di Città di Castello, e quindi solo così poteva essere. Ma ciò che più di tutto mi lega a questa squadra è la semplicità che ancora oggi io vedo in questo sport, l’amore per la maglia che tutti i ragazzi esprimono con il pallone al piede, la gioia negli occhi di mio padre che gioisce, con me, con la nostra famiglia, con tutti i suoi ragazzi, per le mille cose belle che il calcio sa regalare!!!
Una gioia, proprio come quella della vittoria di Domenica scorsa. Ieri, 28 Febbraio, siamo tornati VINCENTI da Gualdo. Una vittoria che mancava da un bel po’ di tempo, il 24 Gennaio per la precisione, e che di acqua sotto i ponti ne aveva vista passare tanta, prima fra tutte il cambio in panchina con l’arrivo di Mister “Tamba” Fiorucci.
E ieri, soprattutto per lui, è stata una gioia multipla; la prima vittoria, una squadra che nonostante le pesanti assenze (mancavano Calori ancora out e Missaglia che è entrato solo nel secondo tempo per non rischiare) ha dato il tutto e per tutto per tornare vincente, e soprattutto lo spirito di gruppo, quel qualcosa che caratterizza questo team fin dall’inizio e che, forse, in questi ultimi tempi si era un po’ perso.
Il goal è arrivato al 15° minuto della ripresa. E’ stato un grande Marconi a siglare la rete. Non gli è venuto da ridere poi!!! Letteralmente sommerso da Mister e compagni. Per non parlare poi delle paste che sicuramente dovrà portare domani a fine allenamento. Funziona così di solito quando si fa il primo goal giusto?!?!
Comunque è inutile girarci intorno. Iniziare la settimana da “vincenti” ha tutto un altro sapore. Quasi come a dire: Sono felice perché anche loro sono felici!!!
In fondo però è la realtà. E’ questo che spinge tutti, me compresa in primis, a tenere così tanto a questa squadra. Vedere la felicità nei loro volti per gli obbiettivi che piano piano sembrano sempre più vicini.
Senza peccare di presunzione per carità, ma mi sento un po’ come la “tifosa numero 1”, quella che nonostante tutto e tutti li sosterrà sempre, quella che riesce a “litigare” sempre con qualcuno perché li difendo a spada tratta, quella che piena di emozione, ieri, al goal, si sarebbe catapultata in campo per abbracciarli tutti. Gli amici mi dicono sempre che il mio sangue non è solo rosso, ma bianco e rosso, giusto per farvi capire!!! Ma io ne vado fiera, più che orgogliosa, perché tengo a questa squadra davvero tanto, ma soprattutto condivido con mio padre, che è per me un esempio di vita, una passione che ci accomuna e che ci unisce ancora di più!!!
Spero Domenica di vedere il Bernicchi pieno pieno pieno di gente, sia per l’importante sfida con la Pianese, nostra diretta avversaria per la salvezza, sia per urlare tutti insieme “Tiferno Tiferno”!!!
Vi aspetto eh!!! Forza Castello!!! 
Eleonora Caldei

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *