PALLAVOLO: Trentino troppo forte per l’Altotevere

lube- macerata altoyevere

lube- macerata altoyevere

Torna in campo nel sestetto titolare dell’Altotevere l’ungherese Baroti, mentre Rado Stoytchev schiera quelli che sono i suoi titolari.

La Energy T.I. Diatec Trentino passa in tre set al palasport di Sansepolcro e si riporta in terza posizione, per l’Altotevere una partita sempre in rincorsa di un avversario fisicamente in ottime condizioni ed implacabile a muro.

Primo vantaggio trentino con Nemec a muro su Baroti e con la battuta di Solè (0-3), risponde l’ex Della Lunga con una pipe e l’ace n° 100 in A (3-3). Baroti risponde a Birarelli (5-5), Randazzo a Kaziyski (6-6). Il muro trentino si fa sentire fermando due volte Baroti e poi Della Lunga (6-9) ed allora Montagnani ferma subito il gioco per dare indicazioni ai suoi. Ma il muro ospite è prontissimo anche sulla sette di Aganits (6-11) che diventa 7-12 alla sosta tecnica di metà set. Le battute tattiche ospiti non consentivano a Corvetta di poter giocare in velocità (9-16), anche se Randazzo provava a dare la scossa (11-16). Altri due punti dell’ex Nemec costringevano al time out Montagnani, poi sull’ace di Randazzo era Stoytchev a fermare il gioco (14-19). Purtroppo il parziale subito a muro appena dopo l’avvio risulta decisivo per le sorti del set, anche se coach Montagnani prova a mescolare le carte facendo entrare Dolfo e Maric per Randazzo e Della Lunga. Un altro break firmato dai servizi di Lanza e dagli attacchi di Nemec (6 muri nel set sui 9 totali di Trento) chiudeva il set (16-25).

Secondo set con uno 0-2 iniziale e poi la parità a quota 3 col primo muro biancorosso, firmato Baroti su Kaziyski). Sul 5-7 la tromba della riscossa prova a suonarla capitan Corvetta che inchioda a terra Lanza (6-7), la parità arriva da un fallo in palleggio di Birarelli (9-9). La P1 è complicata da risolvere per l’Altotevere che si ritrova ancora sotto in un batter d’occhio al time out tecnico (9-12). Il muro di Birarelli su Mazzone ricaccia indietro di 4 i biancorossi ed allora Montagnani ferma il gioco ma al rientro Kaziyski spolvera la linea laterale con l’ace del 10-15. Dolfo va in campo per Randazzo, la squadra ospite continua a condurre nettamente (14-19) e va sul 16-24 dopo una bellissima azione. Baroti annulla la prima di otto palle set, Lanza non sbaglia il punto del 17-25.

Buon inizio di terzo set dei biancorossi con Randazzo e Dolfo, in campo per Della Lunga, e Franceschini per Aganits (3-1). Ed è proprio sul servizio del martello tevigiano che l’ALtotevere prende il primo consistente vantaggio del match (9-5) che Trento annulla in parte (11-9). Altotevere sempre avanti di un break (15-13, attacco out di Lanza) mentre Stoytchev avvicenda Kaziyski con Fedrizzi, salvo poi chiudere il cambio sul 17-14. Il bulgaro trentino riavvicina i suoi con un ace (20-19), Montagnani, memore dei precedenti con Treia e Modena, chiama subito time out ma altri tre ottimi servizi di Kaziyski ribaltano il parziale (20-22 e altro time out Montagnani). Niente da fare, Trento va sul 21-24 ed è ancora Lanza a siglare il punto finale.

Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *